Nicolò Bongiorno torna a Sauze d’Oulx sulle montagne della Valsusa con il suo docufilm sul Cervino Il film giovedì 3 agosto per la rassegna “Le grandi montagne al Cinema”

Nicolò BuongiornoNicolò Buongiorno

SAUZE D’OULX – “Cervino la montagna del mondo” (67′)  è il titolo del documentario sapientemente diretto da Nicolò Bongiorno, che non solo ha vinto il premio del pubblico al Cervino Cinemountain Film Festival 2015, ma è anche andato in onda su RAI2 nello Speciale Montagna “Obiettivo Pianeta” ed ha inaugurato anche la diciannovesima edizione di «Cinema in Verticale», rassegna organizzata dall’associazione Gruppo 33 di Condove. Un documentario che racconta il Cervino con gli occhi della famiglia Bongiorno, lasciando trasparire tutto l’amore che il grande Mike aveva per una delle più belle montagne al mondo.

Il figlio del grande Mike

Nicolò Bongiorno presenta il Cervino con una storia che si sviluppa su più piani narrativi. Al centro di questo racconto c’è la spettacolare ascesa vissuta da un giovane uomo sulla via normale Italiana del Cervino aperta da J.A. Carrel nel 1865. A creare un ponte di collegamento tra i documenti e le testimonianze storiche della via alpinistica di 150 anni fa e quella di oggi, alcuni protagonisti d’eccezione che accompagnano l’ascesa del protagonista. Fra questi Marco Barmasse, guida alpina del Cervino, persona calma, acuta e risoluta che ha saputo ritrovare nei ritmi della vita di montagna il suo equilibrio, il figlio Hervè Barmasse anch’ egli scalatore e il cacciatore di camosci Aimè Maquignaz. Il docufilm di Nicolò Bongiorno verrà proiettato giovedì 3 agosto nell’ambito della 2 edizione della rassegna “Le grandi montagne al Cinema” alle ore 21,15 presso il Cinema Sayonara.