“Noi per Bruino”, da 2 anni un impegno culturale sul territorio

bruino

BRUINO – Nel Febbraio del 2014 nacque in Bruino l’associazione “NOI PER BRUINO” che cercò di distaccarsi come attività proposte e programma dai circoli presenti nel paese. La fondazione si può far risalire in seguito al disaccordo creatosi tra una piccola parte della popolazione bruinese e la cultura monoindirizzata largamente diffusa nel territorio. Inizialmente nata per operare sul suolo bruinese, essa si è col tempo trovata ad operare con altre associazioni in varie zone della Val di Susa: contribuirono alla pulizia del Sangone e del Sangonetto e difesero il servizio sanitario del San Luigi. La neonata associazione non ha una propria sede principale ma utilizza un locale comunale a pagamento per i propri incontri. Essa non ha scopo di lucro, i fondi usati per l’organizzazione di eventi derivano dalla quota di partecipazione dei membri iscritti. L’andamento economico e il programma svolto, assieme a quello futuro,sono i punti analizzati nell’assemblea di fine anno dal consiglio direttivo, quest’ultimo eletto ogni 5 anni. In seguito all’intervista con il presidente di tale associazione, Giovanni Rainero (Il quale ebbe già esperienza come coordinatore dell’associazione sportiva Augusta Taurinorum di Torino), siamo riusciti a delineare uno schema generale delle attività svolte: esse variano dalla cura dei propri animali, a interventi ambientali sino all’apicoltura e alla micologia con intervento di esperti e studiosi nei vari settori. Oggi l’associazione conta 80 membri in continua crescita con attività sempre in fase di sviluppo cercando di attirare l’interesse di persone di tutte le età, infatti il 18 giugno, a Cascina Lora, verrà organizzata una serata musicale con rinfresco, che celebrerà lo svanire della primavera e l’arrivo del periodo estivo.