Duecento NoTav protestano al cantiere di Chiomonte, nella notte bloccata l’A32 Hanno incendiato quattro pneumatici bloccando l‘autostrada Torino-Bardonecchia

I NoTav hanno bloccato l'A32 nella notteI NoTav hanno bloccato l'A32 nella notte

SUSA – Una giornata organizzata dal movimento NoTav quella vissuta ieri, sabato 8 luglio, da poco meno di 200 persone. La cronaca di giornata dice che i partecipanti sono partiti da Venaus ed in corteo hanno raggiunto il campo sportivo di Giaglione; poi, violando l’Ordinanza del Prefetto di Torino che stabilisce il divieto di transito sulla strada comunale Giaglione-Chiomonte e sui sentieri che conducono all’area dichiarata d’interesse strategico nazionale, si sono avvicinati alle barriere di protezione del cantiere Telt della Maddalena di Chiomonte.

Riferiscono le Forze dell’Ordine che sono stati intonati cori di scherno nei confronti delle forze di Polizia nel tentativo di avere una reazione che non si è verificata. Un manipolio diattivisti ha anche danneggiato alcuni elementi delle barriere di protezione, svitandombulloni e tagliando cavetti di ritensione. Non è mancato un piccolo falò per far fumo.

L’autostrada nella notte bloccata da alcuni NoTav che hanno incendiato pneumatici a Chianocco

Verso la mezzanotte, altri NoTav  hanno incendiato quattro pneumatici posti all’imbocco della galleria Prapontin dell’autostrada A32, in direzione Bardonecchia. L’autostrada è rimasta bloccata al traffico per circa 20 minuti. La Questura comunica che sono in corso le attività investigative per identificare le persone che hanno violato l’ordinanza del Prefetto di Torino e di quelli che hanno causato l’interruzione della circolazione sull’autostrada A32. Per i primi scatterà una denuncia per inosservanza di provvedimento dell’Autorità. Per gli altri quella molto più grave per interruzione di pubblico servizio e incendio doloso.