Chiomonte, un corteo di qualche centinaio di NoTav conclude il WallSusa Una nuova scritta è stata dipinta su un pilone dell’Autostrada A32 del Frejus

Il pilone dell'Autostrada con la scritta NoTavIl pilone dell'Autostrada con la scritta NoTav

CHIOMONTE – Una grossa matita e una scritta verticale NoTav è stata dipinta su uno dei piloni più alti dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia all’altezza dell’abitato di Chiomonte dall’artista che si firma “Blu”. La grafite infilza nell’ordine: una ruspa, una camionetta della polizia e una talpa. Un altro segno della presenza “artistica” che in queste settimane sta invadendo la Valsusa.

Proprio questo dipinto è l’atto conclusiovo del “WallSusa” che gli organizzatori preannunciano in arrivo a Chiomonte con nuovi graffiti e murales nel prossimo futuro.

Oggi, nella comune di Levis, si è dunque svolto un corteo del movimento NoTav. Moltissime la bandiere “treno con la croce” appese ai pali della luce e nessun abitante ad accogliere i manifestanti. I più come ovvio, erano impegnati nei vigneti.

Lo slogan, sempre quello, “C’eravamo, ci siamo e ci saremo sempre, per impedire l’ennesimo scempio annunciato” non ha però avuto avuto il coro di qualche anno addietro. Qualche centinaio le presenze, la conta arriva dagli stessi NoTav, per protestare contro il cantiere che verrà a breve allargato come previsto dalla recente variante di progetto presentata da TELT anche a Chiomonte la settimana scorsa.

Il corteo NoTav a Chiomonte

Il corteo NoTav a Chiomonte

Il corteo NoTav a Chiomonte

Il corteo NoTav a Chiomonte