Novalesa, presentato il film “Profumo di resina” Il regista Luigi Cantore e la truope hanno spiegato il progetto cinematografico

image-22-01-16-21_17-2

NOVALESA- Venerdì 22 gennaio è stato presentato il lavoro cinematografico “Profumo di resina”. Il Film è tratto dal romanzo dello scrittore meanese Fabrizio Arietti che ha riproposto nelle pagine del suo libro la vita tra l’Ottocento e il Novecento attorno al lago del Moncensio. Miglior “location” non poteva dunque essere Novalesa, per secoli, paese di transito di genti e merci per la Francia con il passaggio obbligatorio al Moncenisio. L’Hotel della Posta, dove un tempo si cambiavano i cavalli delle carrozze e ci riposava prima o dopo il viaggio ha accolto la presentazione seguita dallo scrittore Pierangelo Chiolero. Luigi Cantore che ha seguito e diretto il lavoro cinematografico, ha presentato la trama. La vicenda è quella di due ragazzi che trovano al Moncenisio, dopo lo svuotamento dei laghi, due piastrine di riconoscimento di soldati. così comincia la trama che ha un susseguirsi di emozioni e sorprese. Tutta la troupe ha presentato il lavoro agli addetti ai lavori, alla stampa e ai curiosi di cultura valsusina.