Nuova convenzione tra la Croce Rossa Italiana e la SITAF Due “posti di soccorso” all’Autoporto di Susa e alla Barriera di Salbertrand

convenzione_CRI_Sitaf (5)

SUSA –  E’ stata siglata l’intesa per garantire assistenza agli utenti in occasione di emergenze.  Si arricchisce il servizio a favore degli utenti in transito sull’Autostrada A32 Torino-Bardonecchia; a partire dal mese di Marzo, al verificarsi di eventuali emergenze, la Direzione di Esercizio dell’autostrada A32 potrà contare sul supporto assistenziale e logistico delle donne e degli uomini di Croce Rossa Italiana che verranno attivati in occasione di eventi che comportino, lungo l’itinerario autostradale, dei prolungati incolonnamenti di traffico leggero o stoccaggi di veicoli pesanti quali, ad esempio, ingenti nevicate sulla tratta alta o sul versante francese, code per traffico intenso o per festività contrapposte tra Francia e Italia, inasprimento dei controlli doganali al Traforo del Fréjus. La convenzione, recentemente siglata tra Sitaf e Croce Rossa Italiana – Comitato di Susa prevede l’allestimento di due “posti di soccorso” situati presso l’Autoporto di Susa e la Barriera Autostradale di Salbertrand in cui sono stoccati materiali di primo intervento assistenziale (acqua, generi alimentari e attrezzature per la produzione di bevande calde, dotazioni di primo soccorso, ecc…) con la finalità di essere prontamente operativi in caso di necessità. L’eccezionale coda del 2 Gennaio scorso, causata dal massiccio flusso turistico e dai contestuali controlli di sicurezza disposti dalle autorità francesi, ha spinto a lavorare in quest’ottica portando a compimento questo importante accordo di collaborazione e di sinergia tra la Croce Rossa e la società concessionaria dell’ Autostrada del Fréjus. “La gestione di queste situazioni dev’essere pianificata e gestita in modo ordinario senza che gli eventi siano interpretati, o per meglio dire enfatizzati, in chiave emergenziale. Nel passato le attività di assistenza all’utenza venivano gestite direttamente dal nostro personale, ma è indubbio che l’organizzazione operativa della Croce Rossa è risultato un valore aggiunto nell’emergenza del 2 gennaio, ed è per questo motivo che abbiamo deciso di intraprendere questo importante percorso di collaborazione” sottolinea Gianluigi Fuser, Direttore di esercizio della A32 che aggiunge “oltre che alla Croce Rossa Italiana sono ovviamente grato alla Polizia Stradale di Susa per la consueta cooperazione e per l’importante lavoro preliminare svolto per raggiungere questa intesa”. “Siamo felici di aver concluso questo accordo con Sitaf che testimonia ancora una volta l’importanza Croce Rossa. Persone in prima persona. territorio valsusino a supporto di tutte le realtà che possano trovarsi in condizioni di vulnerabilità” ricorda Michele Belmondo, Delegato alle Attività di Emergenza della Croce Rossa Italiana – Comitato di Susa, che aggiunge “colgo l’occasione per ringraziare tutte le volontarie e i Volontari di Croce Rossa per lo straordinario e professionale impegno che ogni giorno dedicano allo svolgimento delle attività”.