Nuove norme per la sicurezza e la legalità

ORBASSANO – Mercoledì 30 marzo si è svolto presso il Comune di Orbassano il secondo incontro rivolto a Sindaci e Amministratori per illustrare la bozza di disegno di legge “Norme per la sicurezza urbana, per la legalità e la sicurezza dei territori”, annunciata dal Ministro Angelino Alfano  durante l’incontro ANCI che si è svolto dal 28 al 30 ottobre a Torino e finalizzata a dare  nuovi strumenti per un aumento della sicurezza e della legalità urbana nei territori.  Durante la serata –  organizzata in sinergia da Comune di Ciriè, Comune di Orbassano  come seguito dell’appuntamento di martedì 29 marzo tenutosi  a Ciriè – si è parlato del provvedimento come  un valido strumento, utile come deterrente per la criminalità e i comportamenti antisociali. Il testo prevede infatti un inasprimento delle sanzioni legate al deturpamento e all’imbrattamento dell’ambiente cittadino, nonché un incremento delle pene per furto in abitazione o con strappo e per l’accattonaggio invasivo.  “Con ANCI e il Comune di Orbassano abbiamo pensato fosse utile organizzare in sinergia un incontro per diffondere i contenuti del ddl sulla sicurezza urbana – ha affermato il Sindaco di Ciriè Francesco Brizio -. Sono stati due appuntamenti importanti per dare tutte le corrette informazioni e hanno suscitato grande interesse da parte di molti Sindaci e Amministratori locali. Con le disposizioni previste dal disegno di legge potremo agire direttamente sulle problematiche che insorgono nei Comuni. Credo sia questo un mezzo molto valido per contrastare l’illegalità a favore del decoro e della sicurezza urbana. Ringrazio il Sindaco di Orbassano, Eugenio Gambetta, per il lavoro che abbiamo svolto con grande sinergia e il Responsabile Anci Nazionale Area Sicurezza e Legalità, Antonio Ragonesi, per il supporto che ha saputo darci.” “A Orbassano abbiamo proseguito il confronto iniziato a Ciriè con una serata che ha coinvolto tanti altri Sindaci e Amministratori – ha aggiunto il Sindaco di Orbassano, Eugenio Gambetta -. Insieme al Responsabile Anci Nazionale Area Sicurezza e Legalità, Antonio Ragonesi, al PM Andrea Padalino, all’avv. Sergio Beretta e al Sindaco di Ciriè, Francesco Brizio, abbiamo illustrato i contenuti e i benefici che questo disegno di legge apporta nella normativa per la sicurezza urbana. Uno strumento che garantisce alla cittadinanza maggior contrasto al deturpamento dell’ambiente, a furti e al disturbo della quiete pubblica. Il nostro obiettivo è stato quello di divulgare maggiormente le disposizioni previste da questo ddl, informando gli addetti del settore sulle possibilità che esso offre. Desidero pertanto ringraziare il Sindaco di Ciriè, Francesco Brizio, per avere realizzato insieme questi due importanti eventi e il Responsabile ANCI Nazionale Area Sicurezza e Legalità per il suo intervento fondamentale.” A concludere è stato il Responsabile Anci Nazionale Area Sicurezza e Legalità, Antonio Ragonesi: “Queste due serate illustrative sono state davvero importanti per i comuni del territorio. Il Disegno di Legge presentato a ottobre dal Ministro Alfano è infatti un segnale della necessità di norme che regolamentino in maniera maggiormente autonoma la sicurezza dei Comuni italiani. Grazie alle disposizioni previste sarà più facile per Sindaci e Amministratori dare una risposta efficace alle esigenze cittadine nel contrasto all’illegalità. Desidero pertanto ringraziare il Comune di Ciriè e il Comune di Orbassano per l’organizzazione di questi incontri. Sono stati momenti di confronto e di dialogo nella prospettiva di una maggiore diffusione dei contenuti di un disegno di legge che deve essere portato ad approvazione.”