Il centro storico di Giaveno affrescato con le opere del Gonin: venerdì presentazione del progetto Presentazione venerdì 14 aprile alle ore 11 presso la sala Viglione di Palazzo Lascaris a Torino

i-promessi-sposi

TORINO/GIAVENO – Le opere del Gonin raffiguranti “I promessi sposi”  impreziosiranno le facciate di alcuni edifici storici del centro di Giaveno, con affreschi che riproducono le litografie realizzate da Francesco Gonin per l’edizione “quarantana” – l’editio princeps – de I promessi sposi di Alessandro Manzoni, pubblicata nel 1840.

Il progetto, intitolato “Omaggio a Gonin”, verrà presentato venerdì 14 aprile 2017 alle ore 11 nella prestigiosa cornice di sala Viglione presso Palazzo Lascaris – in Via Alfieri, 15 a Torino -,  dove ha sede il Consiglio regionale del Piemonte, alla presenza della vicepresidente dell’Assemblea, Daniela Ruffino.

Il progetto “Omaggio a Gonin”

“Omaggio a Gonin”, progetto organizzato dall’Associazione Proprietari Immobili Centro Storico (Pics) Onlus di Giaveno,  consiste nella realizzazione di pitture murali sulle facciate dei fabbricati del Centro Storico di Giaveno, riproducenti le illustrazioni dell’artista. L’intento è quello di creare, incrementare e conservare l’immagine del Centro Storico giavenese creando un percorso che unisce arte, storia e cultura.

Durante la presentazione del progetto a Palazzo Lascaris interverranno Maria Luisa Papotti – Soprintendenza archeologia, Belle Arti e paesaggio per la Città metropolitana di Torino -, il Consigliere delegato alla Cultura della Città di Giaveno Edoardo Favaron, il Presidente PICS Marco Marinello e la Storica dell’Arte Barbara Stabielli. Quest’ultima terrà un intervento storico-artistico intitolato “Francesco Gonin tra arte e vita”, nel quale illustrerà, attraverso le immagini, la produzione artistica del Gonin partendo dal raffronto di due autoritratti dell’artista, a 20 e 70 anni risalenti rispettivamente al 1828 e al 1878, appartenenti alla collezione di Paolo Venco, il quale verrà coinvolto dalla Storica dell’Arte per raccontare gli aneddoti legati al collezionismo dedicato a Gonin.

Nel corso dell’evento saranno esposte due edizioni de I promessi sposi: quella a fascicoli della “quarantana”, il cui titolo originale è “I promessi sposi – Storia milanese” risalente al XVII secolo  scoperta e rifatta da Alessandro Manzoni, “Edizione riveduta dall’autore”, stampato dalla tipografia Guglielmini e Radaelli di Milano e un’edizione in volume del 1869.

Francesco Gonin e Giaveno

Pittore torinese ottocentesco, Francesco Gonin (1808-1889) scelse Giaveno come luogo di soggiorno prediletto e vi trascorse lunga parte della propria vita. Collaborò – tra l’altro – alla realizzazione degli affreschi del Palazzo Reale di Torino e del Castello di Racconigi (Cn). Nel 1840 illustrò la cosiddetta edizione “quarantana” de I promessi sposi di Alessandro Manzoni.

ritratto-gonin_paolo-venco

Autoritratto di Francesco Gonin 70enne, appartenente alla collezione di Paolo Venco