Operazione di prevenzione antidroga all’Istituto Ferrari di Susa: il Comitato dei genitori dice la propria

ferrari susa

SUSA – A seguito dell’operazione di prevenzione antidroga che la Guardia di Finanza, in accordo con la dirigenza scolastica, ha messo in atto nei giorni scorsi presso l’Istituto Tecnico Enzo Ferrari di Susa, il Comitato dei Genitori dell’Istituto interviene chiarendo l’accaduto e specificando la genesi dell’intervento.
In risposta all’articolo apparso sul giornale Valsusa Oggi on line, vogliamo dissociarci dalla testata giornalistica che espone in modo non esatto gli avvenimenti, pertanto ci teniamo a precisare che la visita della finanza non è stato affatto un “blitz”, ma semplicemente in intervento concordato da tempo con le dirigenze scolastiche. Di questi tipi d’interventi ne sono già stati effettuati altri in passato e ce ne saranno ancora in futuro in collaborazione con le Forze dell’Ordine che ringraziamo per la disponibilità. L’I.I.S. Enzo Ferrari di Susa ha fatto questo tipo di scelta, che noi genitori approviamo pienamente, in maniera consapevole sia per la prevenzione, sia per offrire ai nostri ragazzi un ambiente più sicuro. Siamo ben lieti dell’esito di questi controlli perché dimostra che questo modo di proseguire dà risultati positivi, infatti su circa 600 allievi solo 5 sono stati segnalati per uso di sostanze. Sicuramente un bel traguardo! Inoltre l’istituto affronta anche altri tipi di tematiche che affliggono i giovani ai nostri giorni come: bullismo, cyberbullismo, violenza sulle donne, tematiche che vengono trattate scendendo in campo con conferenze, dibattiti, esempi concreti e con l’intervento di esperti del settore. Possiamo affermare con estrema sicurezza che quest’istituto è molto attento e presente alle problematiche dei nostri ragazzi, offrendo un alto standard di controllo e sicurezza dell’ambiente scolastico, inoltre tutto il personale, docente o non, presente nell’ istituto è sempre disponibile a collaborare con le associazioni che operano sul territorio ed ad interagire con le famiglie in qualsiasi circostanza. Così dovrebbero essere tutte le scuole del futuro, come prevede la legge, aperte al territorio non solo in orario scolastico limitandosi alle lezioni. Cosa che l’I.I.S. Enzo Ferrari già fa  egregiamente, dando ospitalità ai suoi allievi anche in orari extrascolastici con progetti di vario genere di origine culturale“.