Orbassano, arriva il defibrillatore in piazza Umberto I Il presidio, segnalato con l'apposito cartello verde, è inserito in una cassetta con allarme sotto il palazzo comunale

Un defibrillatore portatileUn defibrillatore portatile

ORBASSANO – Il sindaco di Orbassano Eugenio Gambetta nei giorni scorsi, tramite un post su Facebook, ha fatto sapere che i lavori per l’installazione del DAE (Il defibrillatore semiautomatico) sono conclusi e l’apparecchio è ora presente sotto i portici di piazza Umberto I, appena fuori dal palazzo comunale. Il DAE, la cui posizione è segnalata con apposito cartello sul ciglio della piazza, è custodito all’interno di una cassetta con allarme così da prevenire eventuali furti o manomissioni.

Il presidio

Il presidio è di vitale importanza in quanto permette – in caso di necessità – di poter intervenire immediatamente ed in maniera efficace, così da garantire una aspettativa di sopravvivenza ben maggiore rispetto al semplice massaggio cardiaco o all’attesa passiva dell’autoambulanza. Il defibrillatore è semiautomatico, quindi relativamente semplice da usare, sarà infatti l’apparecchio stesso a fornire le indicazioni al primo soccorritore su come utilizzarlo in maniera corretta. Per poter utilizzare il presidio occorre aver superato un breve corso di qualificazione (4 ore) al termine del quale verrà rilasciato un attestato che comprova la competenza nell’utilizzo e la capacità nell’eseguire le manovre salvavita (BLS) per informazioni sul corso è possibile contattare la Croce Rossa, la Croce Bianca o direttamente  i centri di formazione accreditati dalla stessa Regione Piemonte come Piemonte Cuore Onlus.

Autorizzazione del 118

Qualora si fosse sprovvisti del titolo è possibile – previa autorizzazione del 118 – utilizzare lo strumento. Secondo quanto sancito dall’art.54 del Codice Penale infatti si è svincolati dall’obbligo di possedere il titolo qualora si presentasse lo “Stato di necessità” o ancora, qualora si fosse direttamente autorizzati dalla centrale operativa del 118.