Ospedale di Susa: “Saitta ha disatteso la parola data ai sindaci” Dura presa di posizione di Daniela Ruffino

ospedale 001

SUSA- Ha il dente avvelenato con la Giunta Chiamparino la vicepresidente del Consiglio Regionale Daniela Ruffino (Forza Italia). Motivo di dissapore è per l’esponente azzurra l’astensione, mercoledì 11 novembre scorso (durante l’ultimo Consiglio Regionale), della maggioranza al suo ordine del giorno presentato circa il protocollo d’intesa sull’ospedale di Susa. “Questo atteggiamento dimostra che l’assessore ha disatteso la parola data ai Sindaci della zona — spiega in un comunicato l’ex sindaco di Giaveno — Il mio ordine del giorno chiedeva, inoltre, di garantire le risorse necessarie per l’attuazione del Protocollo d’Intesa, sottoscritto nel marzo 2015 tra i sindaci del territorio e l’Asl To3, al fine di attivare al più presto il Day Surgery/Week Surgery, e prevedere l’assunzione di personale per il Pronto Soccorso, di un ortopedico, di un radiologo e di un medico di Medicina Interna”. Secondo la Ruffino, il centrosinistra sta adottando una politica di meri tagli lineari, senza tenere conto delle necessità della vallata, sia per quanto riguarda la degenza sia per ciò che attiene la ricollocazione dei servizi prima presenti in un’area già definita “geograficamente disagiata”.