L’Ospedale di Susa ha pochi dottori nel Reparto di Medicina: l’accusa della consigliera Batzella L’Asl To03 manderà un medico dopo il concorso di maggio

Susa, l'Ospedale

SUSA – Punta il dito sulla gestione all’Ospedale di Susa la consigliera regionale Stefania Batzella, da anni attenta alle strutture sanitarie in Piemonte. Oggi pomeriggio in Consiglio regionale ha presentato all’assessore alla Sanità Antonio Saitta un’interrogazione per sapere quali sono i tempi previsti per l’assunzione di medici nel reparto di Medicina Interna dell’Ospedale di Susa.

Il reparto di Medicina Interna, unica struttura complessa dell’ospedale, è ormai giunto al collasso a causa della carenza di medici che, nota da tempo, si è ulteriormente aggravata – dice la Batzella- infatti lo scorso aprile un medico del reparto è andato in pensione e attualmente i medici in servizio sono tre, più il Primario“.

Nella struttura ospedaliera segusina nei prossimi mesi è previsto un altro pensionamento; pochi, per un reparto che dispone di 24 posti letto. L’assessore ha risposto che il prossimo 28 maggio verrà espletato un concorso per due posti di dirigente medico, uno dei quali destinato proprio all’Ospedale di Susa.

La Batzella replica: “Di certo l’integrazione di un solo medico non risolve il problema. E’ indispensabile colmare tutti i vuoti in pianta organica per ridare dignità a professionisti sempre in prima linea per l’assistenza e la cura dei malati. E’ davvero ora, per l’assessore e il direttore dell’Asl TO3, di onorare le promesse fatte per garantire il buon funzionamento dell’ospedale, che negli ultimi anni è stato fortemente declassato, al di là della buona volontà e lo spirito di sacrificio dei medici e di tutto il personale“.