Palazzo Lascaris rende omaggio al visionario pittore giavenese Lorenzo Alessandri

Il pittore Lorenzo AlessandriIl pittore Lorenzo Alessandri

TORINO – Nella prestigiosa cornice di Palazzo Lascaris (via Alfieri 15) a Torino, presso il Salone Viglione, da giovedì 21 gennaio a venerdì 4 marzo, si svolgerà la mostra intitolata “Il Tibet di Alessandri”, che propone  parte della vasta produzione del pittore giavenese Lorenzo Alessandri, profondo conoscitore dell’arte tibetana e autore di numerosi dipinti ispirati alla tradizione filosofica e religiosa orientale. Un’opportunità per riscoprire alcune opere di questo pittore visionario che, a metà degli anni Sessanta, fondò a Torino “Surfanta”, il movimento artistico interprete di un linguaggio fantastico e surreale. L’allestimento comprende 17 dipinti a olio riferiti al viaggio in Nepal e in Tibet che Alessandri fece nel 1973 e nel 1991 e 15 statuette tibetane risalenti al XV e al XVII secolo appartenute alla collezione privata del pittore. A completamento della mostra, una selezione di fotografie dal forte impatto emotivo scattate durante i viaggi in Oriente. La mostra ricorderà anche la visita a Palazzo Lascaris, avvenuta circa 9 anni fa, del Dalai Lama, guida spirituale dei buddisti. Al vernissage, previsto alle ore 17 del 21 gennaio, prenderanno parte il venerabile Lama Shartrul Rinpoche, Bruno Portigliatti, presidente dell’Unione Buddhista d’Europa, e Concetta Leto, curatrice e biografa di Alessandri. Sarà inoltre proiettato un video intervento del critico d’arte Vittorio Sgarbi. L’esposizione è visitabile, a ingresso gratuito, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18.