Palio di Susa, tiro con l’arco: nonostante l’arco rotto, i Traduerivi dominano l’Arena A vincere la prima sfida sono i Traduerivi, ribaltando nelle ultime volée la classifica

palio susa tiro arco

SUSA – È cominciata la XXXI edizione del Torneo Storico dei Borghi. La prima delle tre prove estratte è il Tiro con l’Arco, la competizione più carica di tensione dell’intera manifestazione. Sarà proprio il Tiro con l’Arco, sempre per volere della sorte, a determinare la vittoria di un borgo in caso di parità alla fine delle tre sfide, che ricordiamo essere l’arco, il tiro alla fune e la giostra del saracino.

Il regolamento del Tiro con l’Arco

Un arciere che può essere sostituito dalla sua riserva.

Si tira a 25 m dal bersaglio.

Saranno disputate 6 volèe, al termine delle quali sarà fatta la somma dei punteggi ottenuti.

L’arciere ha a disposizione 4 minuti per terminare la volée.

La competizione si fa tesa: ogni volée raccontata singolarmente 

  1. Nonostante il centro perfetto e la precisione del borgo dei Franchi, a dominare la volée è la tiratrice del Borgo Nuovo. I Cappuccini si sono comunque distinti per la velocità. L’arciere del borgo dei Nobili ha scagliato 8 frecce, anziché le 6 consentite dal regolamento: i giudici hanno eliminato le due frecce migliori.
  2. Superamento tecnico del borgo dei Traduerivi, ma resta comunque in testa il Borgo Nuovo. Al terzo posto i Franchi, seguiti dai Cappuccini, dallo Storico, e infine troviamo i Nobili.
  3. La posizione dei Nobili e dello Storico rimane invariata. Tre pari meriti parziali al secondo posto per i Franchi, i Cappuccini e i Traduerivi. Sempre in testa il Nuovo con 6 punti dai secondi.
  4. Rottura dell’arco per il borgo blu, che ha causato distrazione generale per tutti gli atleti e mormorio tra il pubblico. Nonostante l’arco prestato dal borgo dei Nobili è comunque riuscito a piazzarsi al secondo posto, pari merito con il Nuovo. A soltanto un punto di distanza troviamo i Franchi. Questa classifica parziale è frutto di un secondo aggiornamento, in seguito alla richiesta dei giudici di rifare i calcoli. I risultati precedenti vedevano il Nuovo primo,  i Franchi secondi, e  Traduerivi terzi.
  5. Ribaltato il podio. Terzo posto per il Nuovo, Franchi e Traduerivi primi. Gli altri posti rimangono invariati.

L’ultima volée determina il borgo vincitore

 La sesta e ultima volée ha di nuovo sbilanciato l’apparente equilibrio della gara.

La classifica si è così sviluppata: sesto posto per i Nobili (Anna Maria Cavallero), quinto per i Cappuccini (Ivano Favro), quarto per lo Storico (Alessandro Tinardo).

Il podio è così composto: terzi i Franchi (Marco Gambino), secondo posto per  il Borgo Nuovo (Monica Robotta) e primo posto per il Borgo dei Traduerivi (Davide Costantino).

Vittoria senza dubbio meritata, ma resa possibile soltanto grazie alla sportività e alla solidarietà degli atleti. Nonostante la tensione e. lo sconforto per la rottura del proprio arco, l’arciere blu Davide Costantino è riuscito comunque a tenere i nervi saldi per affrontare al meglio la prova.