Pane cioccolato e biscotti per ricordare il primo voto “rosa” di 70 anni fa

RIVALTA – Dalle donne di Oasi Serena pane cioccolato e biscotti perché anche con una merenda si può raccontare ai più piccoli il primo suffragio universale di 70 anni fa. Sono state le socie del gruppo che appartiene all’Associazione 10040 T.F. a rispondere all’idea del vicesindaco Rita Vittori di celebrare “in rosa” il ricordo del 2 giugno 1946, giorno che sancì la nascita della Repubblica e che fu allo stesso tempo la prima occasione in cui le donne esercitarono il diritto di voto politico. Così Concetta Malpasso, Elena Colonna,  Maria Cannizzaro, Maria Ieracitano e Ottavia Melone, con tanta voglia di fare e mani capaci, hanno sfornato biscotti e preparato pane e cioccolato, da distribuire con le altre compagne  all’ora in cui piazza Don Pino Puglisi si riempie di ragazzini usciti da scuola. La merenda a sorpresa, racconta la capogruppo Elena Colonna, è stata gustata dai piccoli ma anche da mamme, insegnanti e cittadini arrivati per caso, a cui si sono aggiunti il sindaco Mauro Marinari, il vicesindaco Rita Vittori, don Paolo Alesso e il presidente di 10040 T.F. Ivo Bui. “Da parecchio tempo avevo l’idea di coinvolgerle, mettendone in luce esperienze ed esuberanza, ed è stato bello vedere l’entusiasmo con cui hanno aderito al progetto, nell’ambito di una importante ricorrenza che  nei loro ricordi si è popolata di mamme al primo voto – racconta Rita Vittori – E, visto il successo, penso che questa sia stata solo la prima di tante piccole prossime iniziative che valorizzeranno le loro capacità e la voglia di vivere”. Così, forse, in un prossimo futuro altri biscotti e altri dolci racconteranno a giovani e meno giovani un ulteriore pezzetto della nostra storia.

 

u6xo7lw