Paolo Bert vince il chilometro verticale

chilometro

SESTRIERE  – Paolo Bert si è aggiudicato la seconda edizione del Chilometro Verticale disputatosi domenica 17 luglio in frazione Borgata a Sestriere. La gara ha preso il via alle 10.30 da Borgata Sestriere con i concorrenti (150 iscritti, 111 al traguardo) che hanno affrontato un’estenuante salita lungo la pista olimpica di discesa libera Kandahar-Nasi. 3.300 metri la lunghezza del percorso per un dislivello di 1 km giusto in cima del Monte Motta a quota 2.823. Bert è giunto in vetta al Motta in 38’33” precedendo nell’ordine Andrea Rostan (38’41”) staccato di 8 secondi, e Massimiliano Di Gioia (39’03”) che ha accusato un ritardo di 30 secondi. La prima donna a giungere in cima al Motta è stata Camilla Magliano. L’atleta del CUS Torino ha impiegato 47’35” mettendosi dietro Eufemia Magro (49’34”) e Francesca Bellezza (50’20”) quest’ultima vincitrice della passata edizione.  Restano imbattuti i record della corsa con Marco Moletto, grande assente, che nel 2015 impiegò 35 minuti esatti. Imbattuto anche il primato femminile di Francesca Bellezza (44’23”). La seconda edizione del “Chilometro verticale” è stata organizzata dalla Apple Run Team, ed era valida per l’assegnazione dei titoli piemontesi della specialità.