Pedonalizzata la strada che collega Ferriera a Sant’Antonio di Ranverso Traffico interdetto ai veicoli a motore, a vantaggio di pedoni e ciclisti

CAM01104

BUTTIGLIERA – Fine estate di rodaggio e inizio di autunno di ingresso definitivo in funzione per la nuova viabilità di accesso al gioiello culturale e turistico cittadino: la precettoria di Sant’Antonio di Ranverso. Dopo anni di dibattiti, proposte e tentativi, l’amministrazione comunale ha deciso di rendere definitivamente e permanentemente pedonale l’ultimo tratto di strada Antica di Francia che unisce Ferriera a Ranverso, dedicando così la stradina di campagna ai molti pedoni o ciclisti che la usano per una passeggiata o un po’ di footing e fino a qualche settimana fa erano costretti a contenderla con le auto o le moto dei pendolari diretti alla stazione di Rosta o di rientro dalla cintura torinese. Dal 2 agosto, infatti, la stradina è interdetta al traffico dei veicoli a motore, regalando a chi è rimasto in paese l’occasione di passeggiate in sicurezza in campagna. In questi giorni di rientro al lavoro, la novità è alla prova dei pendolari che la usavano, come si accennava, per raggiungere da Ferriera la stazione di Rosta. L’accesso per i veicoli a motore al polo turistico resta passando dalla statale del Moncenisio e poi imboccando il viale alberato del D’Andrade. Attenzione quindi per chi è abituato a percorre in auto tutta strada Antica di Francia: arrivato al termine dell’abitato di Ferriera, trova il passaggio bloccato oggi da barriere mobili, tra poco, non appena sarà passata la pratica ambientale, da cancelletti fissi.

L’iniziativa, concretizzata dall’amministrazione, è frutto di un’azione condivisa da tutte le forze politiche del paese: risollecitata da una raccolta firme del gruppo di opposizione “Centrosinistra per Buttigliera” e approvata all’unanimità in Commissione, con l’appoggio anche dei Cinque Stelle. «Sono anni che se ne parla – conferma il sindaco Alfredo Cimarella – Abbiamo però dovuto aspettare che la viabilità alternativa attraverso la statale fosse in sicurezza. L’incrocio tra corso Moncenisio e il viale alberato di Ranverso è infatti stato teatro di molti e gravi incidenti. Ora, con la divisione delle corsie sul nostro tratto di Ferriera e la nuova rotonda a Rosta, proprio all’imbocco del viale, possiamo dire che l’accesso veicolare a Ranverso è in sicurezza e possiamo quindi chiudere al traffico l’ultimo tratto di strada Antica di Francia, sempre nell’ottica di valorizzare Sant’Antonio , nella speranza di rivedere quanto prima riaperta la precettoria».

7xqz2q