Per Giaveno sul Piano Regolatore: in arrivo un nuovo supermercato e la ZTL nel centro Tizzani, Ruffino e Mellano: "L'estate degli ombrelli, tra nuovi ipermercati, ZTL e cinte elettroniche."

ex-fonderia-via-selvaggio-giaveno-1

GIAVENO – Il gruppo consiliare Per Giaveno, che ha come rappresentanti tra i banchi dell’opposizione Stefano Tizzani, Daniela Ruffino e Giovanni Mellano, espone alcune riflessioni in relazione al punto 11 all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale di venerdì 28 luglio 2017. Il punto riguarda la prima revisione al Piano Regolatore Generale Comunale.

Una Giaveno che cambia fisionomia

I Giavenesi al ritorno dalle vacanze avranno nuove sorprese. – esordiscono i consiglieri – Nel consiglio di venerdì 28 luglio, l’amministrazione a guida Giacone voterà un atto, la Prima Revisione al Piano Regolatore Generale Comunale, che porterà alla realizzazione di un nuovo supermercato/media struttura, situato nella parte alta del centro storico, nella ex fonderia di Via Selvaggio. L’informazione su tale importante argomento è stata ancora una volta nulla. Riteniamo che una simile trasformazione della nostra città meriti dei momenti di confronto e di informazione.

Due medie strutture commerciali

Siamo quindi al secondo blocco di medie strutture commerciali. Il primo, approvato dalla Maggioranza di Giacone lo scorso anno, sorgerà nell’area ex Reguzzoni e avrà una superficie di circa 8.000 metri quadri, ovvero due medie strutture commerciali da circa 4.000 metri quadri.
Riteniamo importante fornire ai nostri concittadini questa informazione che ad oggi è data dai soli manifesti di convocazione del Consiglio Comunale.

Per Giaveno denuncia una scelta strumentale dell’orario e giorno scelti per la trattazione del punto, affermando: “Singolare che un punto così importante venga portato in Consiglio a fine luglio, periodo di vacanze per alcuni, e per giunta in orario pomeridiano, orario di apertura dei negozi: se i commercianti volessero partecipare dovrebbero chiudere le loro attività.

Come Gruppo Consiliare Per Giaveno – proseguono – ribadiremo in Consiglio il nostro pensiero e la nostra posizione contraria, mai cambiata negli anni. Invitiamo i cittadini a partecipare.”

Cinta commerciale e cinta elettronica

Una Giaveno caratterizzata da una cinta commerciale e da una cinta elettronica quella che, secondo Per Giaveno, si profilerà davanti agli occhi dei Giavenesi al loro ritorno dalle vacanze; in proposito concludono i consiglieri di minoranza: “Il rischio è di avere una cinta elettronica e una ztl per ridurre il traffico nel centro storico (il cui regolamento sarà approvato in questo Consiglio), ztl superflua perché il centro Giavenese si svuoterà in favore delle nuove zone commerciali.”

Alle parole dei consiglieri comunali di Per Giaveno, si aggiunge il Coordinatore di Forza Italia Giaveno Stefano Sartore: “Al di là delle idee politiche e degli interessi in gioco, è comunque fuori da ogni dubbio che 4000 e oltre mq commerciali meritino comunicazione e confronto. Noi di FI crediamo, altresí, che una cosí grande superficie commerciale in mano a grossi gruppi di distribuzione sia un enorme sconvolgimento sul territorio, che può portare con sè notevoli danni collaterali. Anche in questo caso – conclude – l’Amministrazione non perde occasione di dimostrarsi sorda nei confronti di un tessuto economico cittadino composto da commercianti e piccoli imprenditori.