“Per Giaveno” scende in piazza con due raccolte firme Un gazebo presso cui firmare per l’inviolabilità del domicilio e per il mantenimento del mercato nel centro

raccolta firme per giaveno

GIAVENO – Da settimane continua la presenza del gruppo Consiliare “Per Giaveno” presso un gazebo ai  piedi del campanile di piazza San Lorenzo per raccogliere le firme a favore del mantenimento del mercato nelle vie del centro. La petizione nasce in risposta alla voce, trapelata in sede di uno degli ultimi Consigli Comunali dall’Assessore Ermanno Neirotti, secondo cui vi sarebbe la possibilità di spostare i banchi dal centro storico. Al fianco dei consiglieri Stefano Tizzani, Daniela Ruffino e Giovanni Mellano anche alcuni ex consiglieri della passata amministrazione come Claudio Romano, Carmela Casile, Flavio Polledro ed Antonello Iacobellis; il Coordinatore di Forza Italia Giaveno Stefano Sartore ed alcuni simpatizzanti. “Proseguiamo con la raccolta firme perchè numerosi cittadini e commercianti ci hanno chiesto di continuare. – Spiega Tizzani – Riteniamo che il caratteristico mercato di Giaveno, così com’è oggi, porti vitalità a tutto il centro e contribuisca a creare un vero e proprio centro commerciale a cielo aperto e ci adopereremo affinchè venga mantenuto nell’attuale ubicazione.” Sotto al gazebo di “Per Giaveno si firma inoltre a favore della proposta di legge di iniziativa popolare promossa da Italia dei Valori recante “Misure urgenti per la massima tutela del domicilio e per la legittima difesa”. Essa prevede la modifica degli articoli 55 e 614 del codice penale, sancendo un aumento delle pene per la violazione di domicilio, negando il risarcimento dei danni subiti da chi ha commesso violazione di domicilio e stabilendo l’insussistenza dell’eccesso di legittima difesa per chi agisce per salvaguardare la propria o l’altrui incolumità o per tutelare dei beni. Il gruppo consiliare, mosso dalle richieste dei cittadini che avevano difficoltà a recarsi a Palazzo Marchini negli orari stabiliti per sottoscrivere la proposta, ha deciso di predisporre la raccolta firme in piazza il sabato mattina, contestualmente a quella per il mercato. Presente alla raccolta anche la Vice Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Daniela Ruffino. “Abbiamo ricevuto un ottimo riscontro – Commenta Tizzani – Un folto numero di cittadini si è messo in coda sin dalle 9 del mattino per firmare a favore della proposta di legge e in circa tre ore sono state raccolte oltre 200 firme.”