La Regione decreta la massima pericolosità di incendi boschivi Pesanti sanzioni amministrative a chi viola le prescrizioni fatti salvo le fattispecie penalmente rilevanti

Vigili del FuocoVigili del Fuoco

TORINO – E’ in vigore in tutto il Piemonte lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi: a decretarlo il settore della Protezione civile e Sistema antincendi boschivi della Regione, alla luce delle condizioni meteorologiche attuali e previste dal Centro funzionale di Arpa Piemonte.

Incendi

Si ricorda che in tale periodo sono vietate le azioni che possono determinare anche solo potenzialmente l’innesco di incendio: in particolare accendere fuochi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, utilizzare motori, fornelli o inceneritori che producono faville o brace, accendere fuochi d’artificio, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale e combustibile o compiere ogni altra azione operazione che possa creare comunque pericolo di incendio. Ogni violazione di legge viene punita anche penalmente.

Il Sistema antincendi boschivi della Regione Piemonte è attualmente pienamente operativo e la cessazione dello stato di massima pericolosità sarà stabilita quando cesseranno le condizioni meteorologiche di rischio.