I “cahiers de doléances” di Piero Bruno, consigliere a Condove Il gruppo Alternativa per Condove traccia il resoconto delle attività del 2017

Condove con la neve

CONDOVE – Una serie di richieste, alcune iniziative e qualche sasso dalla scarpa, così il consigliere comunale d’opposizione Piero Bruno scrive una lunga nota per il fine anno. Lo scritto sarebbe dovuto uscire sul giornalino edito dal comune ma così non è stato e Bruno bruno a diffuso ai giornali i suoi pensieri.

Il gruppo Alternativa per Condove innanzitutto ringrazia e ricorda a  tutti i concittadini che, i Vigili del Fuoco, gli AIB e la Protezione civile hanno operato, con professionalità, competenza e abnegazione durante la gravissima situazione creatasi con gli incendi in Val di Susa e in particolare a Caprie – scrivono dal gruppo – A loro il nostro grazie riconoscente. Con queste righe vogliamo ricordare alcune proposte presentate dal nostro gruppo. Raccolta firme presso le attività di Piero Bruno, Lella abbigliamento, Il Forno di Mocchie, Teknologik Electronics per la posa in opera di telecamere nei punti nevralgici del paese, che non devono servire solo per sanzionare, ma per rendere più sicuro il nostro paese e dare la possibilità di agevolare la normale routine quotidiana anche serale, affinchè si crei un valore aggiunto anche economico per gli esercizi commerciali.

Abbiamo presentato al Sindaco di Condove richiesta di apertura di un tavolo di trattativa con i Vigili del Fuoco, Aib e Protezione Civile e i Capigruppi presenti in Consiglio Comunale, per progettare la messa in sicurezza del territorio, incentivando le prestazioni dei privati nelle loro proprietà e creando strade tagliafuoco e mappare i punti idrici di tutto il territorio. Incentivare come specificato poc’anzi con eventuali riduzione della Tari o in percentuale dell’IMU naturalmente dopo che i lavori siano stati controllati e eseguiti a regola d’arte. Tutto ciò in considerazione che l’Assessore al Bilancio ha garantito che, per il 2018 il comune introiterà 318 mila euro per manutenzione strade di montagna“.

“Inoltre nella stessa interrogazione è stato chiesto un confronto con la Smat, per verificare la situazione delle rete idrica condovese e creare delle riserve d’acqua in caso di dover affrontare emergenze, dovute come avvenuto fino a pochi giorni per la grave siccità. Un altro problema è il cimitero che, purtroppo con il cambio della ditta appaltatrice, è diventato pesante soprattutto, per quanto riguarda la sicurezza perché adesso non c’è presenza di personale, come invece avveniva con la precedente impresa”.

Concludono dal gruppo d’opposizione: “Certo la situazione anche in questo anno appena trascorso non è stata favorevole al nostro paese, ma l’impegno costante di tutti noi è una goccia che serve a migliorare e rendere più vivibile la nostra vita. Con l’occasione a tutti i Condovesi, i migliori auguri di Liete Festività Natalizie di pace e serenità a tutte le famiglie”.