Prima imbrattano la stazione di Bardonecchia poi rubano il borsello al capotreno: fermati sul regionale dalla Polizia a Beaulard Responsabili dell'accaduto due minorenni stranieri. Per uno è già scattata la denuncia per rapina

Un intervento della Polizia FerroviariaUn intervento della Polizia Ferroviaria

BEAULARD –  Salgono sul regionale per Torino a Bardonecchia e subito dopo rubano il borsello al capotreno. Il fatto è avvenuto ieri mattina;  ma i ferrovieri chiamano la Polfer e il treno viene fermato a Beaulard e due giovani minorenni vengono fermati dagli uomini del Commissariato e dalla Polizia Ferroviaria di Bardonecchia. Molto probabilmente sono anche gli autori di una azione di vandalismo sui muri della stazione.

La rapina al capotreno

Dopo pochissimi secondi  dalla partenza del convoglio da Bardonecchia, il capotreno aveva posato, come normalmente accade, il  borsello d’ordinanza, all’interno del locale di servizio alla testa del convoglio fra la cabina di guida del macchinista e lo spazio passeggeri, per recarsi in un’altra carrozza. Nel rientrare indietro, forse un minuto dopo, si è accorto che un ragazzo, in coppia con un altro minore, stava armeggiando con il suo borsello e con uno dei martelletti spaccavetro in dotazione al treno che devono servire in caso di emergenza per uscire dalla vettura.

Il ferroviere prima ha cercato di farsi riconsegnare la refurtiva e ha anche subito notato come nel giubbotto, il giovane avesse già “imboscato” la pinza obliteratrice e il POS che viene utilizzato per l’emissione dei biglietti a bordo treno. Alla richiesta del capotreno di restituirgli l’attrezzatura, il ladro, poi rivelatosi un minore straniero, lo ha minacciato con il martelletto. Il ferroviere ha così cercato di bloccarlo, ma il giovane  però è riuscito a divincolarsi e a fuggire correndo lungo le carrozze.

Il macchinista però con il cellulare di servizio ha immediatamente  chiamato la Polizia ferroviaria e poi arrestato il treno a porte chiuse nella stazione di Beaulard. Pochi minuti e da Bardonecchia sono  sono arrivati in stazione gli agenti del locale Commissariato di Polizia, che sono saliti sul treno e hanno quindi bloccato e poi tratto in stato di fermo l’autore del gesto e il suo amico, pure lui minorenne. Quest’0ultimo è risultato però estraneo all’azione sul treno.

Il  giovane teppista e autore del furto è stato poi – in virtù della sua età – solo denunciato a piede libero al Tribunale dei Minori per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale e per rapina.

Ma come per il suo amico, la sua posizione è ancora al vaglio del personale della Polizia Ferroviaria per un’altra “bravata” accaduta poco prima della partenza sul treno per Torino. Le telecamere di sicurezza infatti hanno registrato le immagini di due giovani, che potrebbero essere gli stessi due poi fermati a Beaulard, che imbrattavano i muri della stazione ferroviaria di Bardonecchia, pochi minuti prima della partenza del treno per Torino. .