Nessuna sicurezza per la Vertek Da martedì 27 ottobre operai della Beltrame nello stabilimento condovese

Vertek 004

CONDOVE – Manca l’ufficialità e una conferma dall’ufficio del commissario straordinario Nardi, ma che la Vertek possa diventare un altro stabilimento della Beltrame è ad oggi solo una possibilità. Le trattative informali tra il direttore dello stabilimento Giuseppe Bonacina, incaricato per la vendita Vertek,  e l’acciaieria di San Didero non sono ancora ufficializzate. E’ pur vero che nello stabilimento condovese  da oggi è impegnata una squadra proveniente dalla Beltrame per fare l’inventario del materiale grezzo e lavorato per poi procedere con una stima per determinare il valore di una eventuale offerta definitiva. E i livelli occupazionali saranno preservati? Attualmente la Vertek , ferma da settimane, ha poco più di 90 addetti. Secondo alcune stime, una trentina di questi potrebbero essere accompagnati alla pensione ricorrendo alla mobilità. Per i rimanenti 60 potrebbe essere messa in atto la soluzione con una parte subito in produzione e una parte che entrerebbe in seguito, utilizzando nel frattempo gli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione. Il 3 novembre si saprà forse la soluzione definitiva dell’impianto produttivo condovese.