Nuovi mezzi alla Croce Rossa di Susa e Bardonecchia grazie alla Fondazione CRT

Un mezzo della Croce RossaUn mezzo della Croce Rossa

TORINO – Sono molti i mezzi di primo soccorso pronti a entrare in servizio grazie ai bandi “Missione Soccorso” e “Mezzi per la Protezione Civile” della Fondazione CRT, dedicati alle organizzazioni di volontariato che fanno capo al sistema del 118 e al sistema di Protezione Civile. Per l’acquisto di questi nuovi mezzi (autoambulanze e veicoli pick up) la Fondazione CRT ha investito complessivamente oltre 1,5 milioni di euro.

Croce Rossa Italiana

Con il bando “Missione Soccorso” la Fondazione CRT ha destinato 50 mila euro per l’acquisto di ciascun nuovo mezzo.  Nuovi mezzi sono andati alla Croce Rossa Italiana nei Comitati di Bardonecchia e di Rivoli.

Protezione Civile

Con il bando “Mezzi per la Protezione Civile,” la Fondazione CRT ha destinato contributi fino a 20 mila euro per l’acquisto di ciascun pick up. I  Volontari Antincendio Boschivi del Piemonte – squadra di Bussoleno, Associazione Forum di Protezione Civile della Val Sangone. Questi nuovi mezzi sono un ‘polmone’ fondamentale per il rinnovo del servizio di emergenza che, più di ogni altro, risponde alle esigenze delle persone nei momenti della vita di maggiore fragilità – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. Grazie a un meccanismo di rotazione delle richieste tramite bando, il nostro sostegno riesce a coinvolgere capillarmente da 15 anni tutto il territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta”. “Ogni nuovo mezzo acquistato con il contributo della Fondazione CRT è un tassello fondamentale per garantire il livello di eccellenza della rete dei volontari del 118 e del sistema di Protezione Civile, e per assicurare una sempre maggior efficienza nelle operazioni di primo soccorso: un modello che funziona bene, ampiamente riconosciuto e apprezzato anche su scala nazionale”, ha detto il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci.