Pulizie di primavera per Ecovolontari Rivaltesi e Volontari Civici

RIVALTA – Ecovolontari Rivaltesi e Volontari Civici insieme in via Sessanti per l’edizione 2016 di  “Let’s clean up Europe”.  Via Sessanti è un piccolo tratto di strada quasi sperduto fra le ampie curve di via Grugliasco, chiuso da una sbarra di ferro che dovrebbe tenere lontani sporcaccioni di ogni tipo e non sempre ci riesce, e “abitato” da una signorina di colore dedita al più antico mestiere del mondo. È qui che sabato mattina poco dopo le 8 si sono ritrovati gli Ecovolontari Erika, Francesco, Gabriella, Luciana, Paola, Sergio e Piero con il preziosissimo trattore, a unire le proprie forze a quelle dei Volontari Civici Alessandro, Antonio, Carlo, Cristina, Daniele, Francesco, Gianni, Giulio, Leonardo, Luca, Luciano, Mario, Mauro, Renato, Roberto e Stefano, tutti muniti di gilet giallo, guanti, attrezzi e capaci sacchi di plastica, e pronti ad affrontare e vincere insieme la montagna di rifiuti di ogni genere abbandonati sull’asfalto, nei fossi e sulle rive. A coppie, in  gruppo o in “solitaria” i volontari hanno raccolto  assi di compensato, parti di mobili, rifiuti organici di dubbia provenienza e dal fetore insopportabile, macerie, materassi marci e sfondati, vecchi divani, ramaglie provenienti da chissà quali giardini e orti e mucchi di pneumatici. Differenziati per tipologia, i rifiuti sono andati a costituire ordinati mucchi ai lati della via, in attesa che il “ragno” inviato dal Covar 14 li raccogliesse, colmando per ben tre volte il capace camion incaricato del prelievo, e che il camioncino più piccolo guidato da Biagio si occupasse solo della plastica. Al termine della raccolta, capaci ramazze e mani volenterose hanno perfezionato la pulizia che ora si spera sia duratura, anche grazie alla più robusta sbarra di ferro che ha sostituito la precedente, sfondata da chi evidentemente cercava uno spazio nascosto per abbandonare rifiuti o abbandonarsi ad altre attività.