Almese: tornano le visite al Ricetto San Mauro Tutte le date delle visite guidate

almese-ricetto

ALMESE – Torna la primavera e con essa riapre alle visite il Ricetto San Mauro di Almese, con un programma ricco di iniziative e di visite guidate organizzate dalla Federazione Italiana Escursionismo.

Ricetto di San Mauro

Le visite prevedono un tour alla scoperta dei segreti e della storia di un monumento simbolo del nostro territorio che dal lontano XI secolo osserva la Valsusa. Il primo documento riguardante il ricetto risale al 1029, anno in cui i Marchese di Torino Olderico Manfredi dona un terzo dei suoi possedimenti valsusini all’Abbazia di S. Giusto in Susa, inclusa la “curtis” di San Mauro. Tra il 1281 e il 1285 la curtis è trasformata in borgo fortificato, mentre il campanile diventa la torre che ancora oggi è visibile al pubblico e che ne è la parte meglio conservata. Dell’antico campanile, rimane la torre alta 26 metri e suddivisa in sette piani, collegati da una scala sino alla cima da cui si gode di una bella vista panoramica. La torre e il ricetto sono stati oggetto di un intervento di restauro e ristrutturazione completato alla fine del 2006 e sono diventati uno spazio espositivo e sede di eventi culturali.

Visite guidate al Ricetto

Le visite guidate saranno gratuite con orario 15.00-16.00 o 17.00 nelle giornate del 26 marzo, 30 aprile, 28 maggio, 25 giugno, 30 luglio, 27 agosto, 24 settembre, 29 ottobre, 26 novembre.
Per ulteriori informazioni o per prenotare visite per soli gruppi contattare:
l’Ufficio Cultura del Comune di Almese al 0119350201; Fax 011 9350408; e-mail [email protected]
Federazione Italiana Escursionismo: tel. 338.2011184; e-mail [email protected]
Segreteria Piano di Valorizzazione: Valle di Susa Tesori di Arte e Cultura Alpina tel. 0122.622640

Ombretta Bertolo

Andiamo verso la bella stagione e al Ricetto San Mauro tornano le tante e belle iniziative rivolte a cittadini di tutte le età – afferma il Sindaco Ombretta Bertolo -. Simbolo della nostra storia, il Ricetto offre la possibilità di usufruire di tour guidati realizzati da guide esperte che condurranno alla scoperta dei segreti e delle curiosità che ruotano attorno a questa importantissima struttura di epoca medievale. Tramite eventi di questo genere, potremo rilanciare anche per il 2017 le attività legate a uno degli ambienti che, insieme alla Villa Romana, rappresentano i principali luoghi di interesse storico del nostro paese. Ringrazio quindi tutti coloro che hanno lavorato nel corso dell’anno alla cura del Ricetto e in particolare la Federazione Italiana Escursionismo, grazie alla quale i visitatori potranno trascorrere una piacevole giornata all’insegna della storia e della cultura almesina.”