Rivalta, dal Comitato di Frazione Pasta un esposto per dire “no” alla microdelinquenza Il Comitato della Frazione chiede maggior controllo contro scippi e piccoli furti

A Rivalta il Comitato di Frazione Pasta chiede maggior controlloA Rivalta il Comitato di Frazione Pasta chiede maggior controllo

RIVALTA  – È stato presentato ieri, venerdì 7 aprile, ai Carabinieri di Orbassano l’esposto con il quale il Comitato di Frazione Pasta di propone di dire “no” alla micro delinquenza nella frazione.

Un esposto per far sapere

L’esposto, tiene a precisare il Comitato, non mette in discussione l’impegno profuso nella tutela dei cittadini dalla Polizia Locale di Rivalta e dai Carabinieri di Orbassano, ma vuole portare alla luce una situazione che negli ultimi tempi è diventata sempre più evidente.

Scippi, piccoli furti e intimidazioni nelle vie 

Spiega infatti il Comitato di Frazione Pasta che nelle vie attorno al supermercato Esselunga – quali via Torino, via  Leopardi e via Pascoli –  si è purtroppo creato un via via di persone di nazionalità straniera dediti a piccoli furti e scippi, troppo spesso accompagnati da frasi intimidatorie e minacciose, soprattutto  nei confronti di persone anziane e donne sole.

Il Pasta Park

Racconta ancora il Comitato che il Pasta Park, realizzato fra le vie Monti e Foglienghi nel 2014 nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2013, al calar della notte ospita frequentatori purtroppo molto diversi dai  bambini e dai giovani che durante il giorno si divertono negli spazi all’aria aperta e con le attrezzature sportive.

Maggior controllo

Tutto considerato, quindi, il Comitato della Frazione ha pensato fosse giusto chiedere un maggior controllo in una zona che è diventata molto frequentata, anche grazie ai tanti locali presenti, e perciò “appetibile” da chi può trovare anche comode e veloci vie di fuga.