Rivalta, la “Quotidianità” sale alla ribalta con Rivalta Viva Alla Cappella del Monastero una mostra sul vivere di tutti i giorni

La Presidente di Rivalta Viva Cristina Balboni con Rita Vittori e Mauro MarinariLa Presidente di Rivalta Viva Cristina Balboni con Rita Vittori e Mauro Marinari

RIVALTA – Ha aperto i battenti sabato pomeriggio, 29 aprile, la mostra dal titolo “Quotidianità”, organizzata dall’Associazione di Promozione Culturale per il Tempo Libero Rivalta Viva con il Patrocinio del Comune di Rivalta.

Il quotidiano vissuto, interpretato e sognato

Frutto del lavoro degli allievi dei tanti laboratori tenuti da Rivalta Viva, l’esposizione si è proposta di illustrare il vivere quotidiano. Un vivere che però, reso su tela, stoffa, legno e ceramica,  intessuto in pizzi e merletti oppure ritagliato su pergamena, si è trasformato a seconda della sensibilità dell’artista, diventando luogo o materia di un vissuto di tanti e di nessuno.

Ricordi, affetti e amori

Volti, case, luoghi lontani, forme nate dalla fantasia e dall’abilità, umili fiori e paesaggi sconfinati hanno perciò raccontato di sentimenti ed emozioni diversi, così che, esempio fra tanti,  fiori dalle molteplici sfumature di viola sono diventati il simbolo di una amicizia che si spera duri nel tempo.

I laboratori fonte di bellezza ed esempio di cittadinanza attiva

Un’esposizione dunque, come ha sottolineato il sindaco Mauro Marinari, “Alla quale è stato bello partecipare, un esempio di cittadinanza attiva”. Valore aggiunto della mostra, ha sottolineato il vicesindaco Rita Vittori, è stato rendere partecipi anche i più piccoli “Che hanno così trovato un luogo dove immaginare e realizzare cose belle, un’offerta molto diversa dai pacchetti preconfezionati che la nostra società offre”.