Rivalta, nel Bilancio Partecipativo 2016/2017 vincono sicurezza e innovazione Quattro i progetti vincitori per il Centro e le frazioni Gerbole, Pasta e Tetti Francesi

A Rivalta quattro i progetti vincitori del Bilancio Partecipativo 2016/2017A Rivalta quattro i progetti vincitori del Bilancio Partecipativo 2016/2017

RIVALTA  – Ventotto serate, 1274 votanti, 19 progetti proposti di cui quattro i vincitori. Questi i numeri dell’edizione 2016/2017 del Bilancio Partecipativo che ha visto trionfare i temi della sicurezza e dell’innovazione tecnologica. Il valore delle opere decise e scelte dai cittadini per il Centro e le frazioni di Gerbole, Pasta e Tetti Francesi ammonta a  340.000 euro

 “Vai sereno in via Giaveno” il progetto più votato

Il progetto presentato per la frazione Gerbole da L. Danieli,  A. Gazzola,  D. Lercara e M. Patruno ha totalizzato 376 voti di preferenza. Punta a minimizzare  il rischio di incidenti per pedoni e automobilisti in via Giaveno, ad abbattere le barriere architettoniche in favore di portatori di handicap e di chi, per salute o età, viaggia in carrozzina, oltre  a migliorare la viabilità pedonale tra Rivalta e Orbassano  e l’accesso ai mezzi pubblici. Il progetto prende in considerazione anche estetica e confort con il miglioramento dell’area nella zona Carrefour – compreso l’ accesso dei pedoni al supermercato – e della vicina area residenziale.

Per il Centro “Scuola Don Milani 2.0”

Ha raccolto 283 voti di preferenza il progetto di Samanta Ferriani, Safete Halili, e Barbara Mazzini. Genitori di alunni della Don Milani, gli ideatori del progetto hanno sottolineato come il mondo del lavoro di oggi voglia “nativi digitali”. Hanno perciò proposto l’acquisto di 13 postazioni Personal Computer fisse, 2 lavagne LIM, 2 Personal Computer portatili, 25 tablet e 1 microscopio elettronico con telecamera che aiutino a formare i giovani studenti rivaltesi in modo esaustivo per il loro futuro.

Tetti Francesi vince “Camminando in Sicurezza”

Con 190 voti di preferenza su 467 in frazione Tetti Francesi ha vinto il progetto di Puccio Rosa Vita, Renna Giovanna, Ariana Anna Maria, Orbech Alberto , Tummolo Loredana e Palmese Fabio. Idea base del progetto sono la sicurezza dei pedoni e i benefici che derivano dal camminare. Perciò i progettisti hanno puntato al marciapiede in via Pinerolo tra via Saluzzo e via I° Maggio, all’illuminazione e all’attraversamento pedonale su via I° Maggio alla fermata del bus al cancello 5 dell’ex stabilimento Fiat, e al’illuminazione e all’attraversamento pedonale su via Mattei all’altezza del Centro Sportivo Laura Vicuña.

“Passi in Sicurezza” per Pasta

Per la Frazione Pasta 115 voti di preferenza hanno decretato vincitore il progetto di Tiziana Antonaci il cui obiettivo è stato di aumentare la sicurezza di pedoni e veicoli. Interessate dall’intervento sono le vie Monti, Pascoli e dei Campi dove sarà necessario costruire il marciapiede, ricostruire il marciapiede sconnesso e integrare l’illuminazione pubblica.