Rivalta, Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio Hotel In via Griva un nuovo albergo aprirà i battenti

A Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio HotelA Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio Hotel

RIVALTA  – Il candidato sindaco Nicola de Ruggiero chiede chiarezza sulla futura destinazione del Rio Hotel che  in via Griva è chiuso da tempo.

Albergo, Casa di Riposo o Centro di Accoglienza

“In questi giorni sta girando prepotentemente  la voce  secondo la quale i locali del Rio Hotel siano stati venduti e diventeranno “forse” un nuovo albergo, “forse” una Casa di Riposo o “forse” un centro di accoglienza per Migranti”,  spiega de Ruggiero al quale dispiace molto vedere chiusa una struttura in gradi di offrire opportunità di lavoro al territorio.

Chiarezza dal Sindaco per evitare “bufale

Dal momento che si tratta di una struttura privata de Ruggiero chiede al Sindaco Mauro Marinari di condividere notizie in merito eventualmente in suo possesso, dichiarando anche “Se sia stato contattato dalla Regione per eventuali utilizzi socio-assistenziali o dalla Prefettura di Torino per una  eventuale ospitalità dei rifugiati”. In questo modo, conclude de Ruggiero, si eviteranno supposizioni infondate.

La risposta del Sindaco Mauro Marinari

Già informato del passaggio di proprietà e del futuro impiego del Rio Hotel anche grazie al lavoro del Comandante della Polizia Locale Giulio Facchini, il Sindaco Mauro Marinari conferma la nuova riapertura della struttura di via Griva come albergo. “Una struttura alberghiera sarà utile a Rivalta, anche per le occasioni di lavoro che porterà con sé – aggiunge Marinari – Essendo a fine mandato non ho avviato trattative senza la certezza di portarle a termine. In caso di rielezione si cercherà di avviare un Protocollo d’Intesa con la proprietà perché garantisca il 75 per cento di assunzioni sul territorio”. Per quanto riguarda l’ipotesi di una trasformazione del Rio Hotel in un centro di accoglienza per migranti, il Sindaco precisa che Rivalta ha già superato di un quinto la quota massima assegnatale.