Una 17enne fugge da una aggressione per una violenza in pieno giorno in un campo a Rivalta. L'aggressore, un nigeriano 42enne, è stato trovato sul bus della linea 43 dalla Polizia Locale di Rivalta e arrestato

violenza

RIVALTA – È successo ieri mattina, a Rivalta: una ragazza di appena 17 anni è stata aggredita  per un tentativo di stupro da un uomo di colore e poi abbandonata a se stessa ha cercato aiuto presso un negozio del centro. Il titolare ha dato ha dato l’allarme e sulle tracce dell’aggressore si sono posti la Polizia Locale e i Carabinieri di Orbassano.

L’aggressione è avvenuta nei pressi di Via Umberto I, nella zona vicina al mercato: la giovane vittima è una ragazza rom, ospite in questo periodo di conoscenti a Rivalta. L’uomo l’ha avvicinata, poi portata nei campi vicini. Cosa sia accaduto precisamente lo dirà l’inchiesta, ma quando la ragazza è scappata è corsa a chiedere aiuto nel primo negozio aperto è giunta spaventata e gridando di paura. La cattura dell’aggressore si deve alla velocità di intervento della Polizia Locale, avvisata subito dal negoziante. La pattuglia della Locale lo ha fermato poco dopo sul bus della linea 43 diretto a Torino, ammanettato e portato presso il Comando, dove poi sono arrivate anche le volanti dei Carabinieri.

Il fermato è stato trasferito presso la caserma dei Carabinieri di Orbasssano e identificato: si tratta di un nigeriano 42enne, schedato in Italia come richiedente asilo. Il fermo è stato convertito in arresto e l’uomo trasferito alla Vallette.

Secondo quanto avrebbe detto agli agenti e ai militari, l’africano ammette solo “di aver trattato con la ragazza una scambio di sesso per denaro e di non aver usato nessuna violenza”.
La ragazza, sottoposta agli accertamenti medico-legali in ospedale, assistita da una psicologa, è stata poi portata presso una struttura protetta per minori.  In mattinata  è già stata ascoltata dal Pubblico Ministero titolare del fascicolo.

Il Sindaco De Ruggiero encomia la Polizia Locale

“Si è trattato di un episodio inqualificabile -commenta il Sindaco Nicola de Ruggierouno dei crimini più terribili e umilianti che feriscono il corpo e l’anima delle persone. La nostra comunità si stringe accanto alla povera vittima e chiede che la giustizia faccia il suo corso in maniera rapida e severa.

Ci tengo comunque a ringraziare il Corpo della Polizia Locale di Rivalta e i Carabinieri di Orbassano per la professionalità e l’umanità con cui hanno condotto la vicenda”.

Polizia Locale Rivalta 1