Rivalta ricorda e celebra il Giorno della Liberazione Spettacoli, ricordi e memorie per il 25 Aprile

Rivalta celebra il Giorno della LiberazioneRivalta celebra il Giorno della Liberazione

RIVALTA  – Dopo l’incontro di martedì 18 aprile con il partigiano “Cianin” e l’appuntamento di giovedì 20 con “Resistenze parallele-Franco Balbis e Omar Al-Mukhtar”, a cura di Gianni Bissaca, Christian Nasi e Alessandro Tollari, partiranno martedì 25 aprile le commemorazioni per il Giorno della Liberazione.

Gli eventi

Martedì 25 aprile, a partire dalle ore 9, si svolgerà la commemorazione ufficiale in piazza Martiri con il corpo musicale La Rivaltese. Alle ore 10 partirà la Biciclettata Raggi di Libertà, con tappe nei luoghi significatavi della Resistenza partigiana a Rivalta. Sono previste alle 10,15 la sosta al Parco della Rimembranza, inaugurato in via Piossasco lo scorso 4 novembre, e alle ore 11.00 a Gerbole, in via del Ghetto, una fermata alla Chiesa della Madonna delle Mercede. Alle ore 11,45 a Tetti Francesi, in piazza Filippa, si avranno corteo e commemorazione ufficiale. Alle 16, all’Auditorium Franca Rame, si svolgerà lo spettacolo teatrale “Il Tesoro”, una produzione di Assemblea Teatro sula liberazione dalla dittatura di Italia e Portogallo.

Giovedì 27 aprile  al Castello si svolgerà la presentazione del volume “La contabilità del Diavolo” di Monica Dogliani, imperniato sulla storia di due donne e tre uomini che dopo l’esperienza del lager scelgono di non rimuovere il proprio passato e di riconquistare la dignità dell’esistenza.

Sabato 29 aprile l’auditorium Franca Rame ospiterà lo spettacolo “L’inafferrabile, in bici con Bartali e in moto con Lulù”, l’incrocio delle storie di un partigiano francese in terra di Langa (Lulù) abilissimo nei travestimenti e del grande Gino Bartali, che pedalando in sella alla sua bicicletta salvò molti ebrei dai campi di sterminio.