Rivalta, una sfilata per le “mamme” del Bianca Della Valle Una Festa della Mamma in passerella

Una sfilata per le "mamme" della Casa di RiposoUna sfilata per le "mamme" della Casa di Riposo

RIVALTA – Una sfilata di abiti ha festeggiato oggi, giovedì 11 maggio, le anziane ospiti della casa di Riposo Bianca Della Valle perché sono tutte belle le mamme del mondo, anche e soprattutto se l’età media manca di poco i novant’anni.

Abiti dal mondo, da giorno e da notte

Abiti esotici o Anni ‘60, scanzonati pantaloni alla pescatora e morbide camicette, ampi cappelli e un minuscolo tombolino con veletta, un modello arrivato direttamente dagli States e uno in puro stile charleston, ma anche un coloratissimo pigiama, una divisa da concierge e un abito impreziosito da ampio panier e vezzoso ombrellino hanno sfilato all’Ospedaletto, diventato per un pomeriggio una animatissima casa di mode. Sorrisi, risate e tanto divertimento sono arrivati dagli anziani ospiti  che, salute permettendo, hanno partecipato in massa all’inaspettato evento in compagnia dell’Assessore alla Terza Età Rita Vittori.

Le modelle e il pubblico

A salire in palcoscenico, quasi tutte scalze per un insolito filo conduttore, sono state la componente femminile degli “Amici di Bianca” e una rappresentanza della Cooperativa Nuova Assistenza. Adriana, Annamaria, Annamaria 2, Elisa, Giusi, Laura, Maria, Mariuccia, Michela, Mirella, Mirella 2, Nicolina e Rosina sono state quindi modelle molto apprezzate ma anche, con l’indispensabile aiuto di Alessandro, organizzatrici, fornitrici di abiti e accessori, e tenere accompagnatrici dell’anziano e dolcissimo pubblico.

Valentina e Lorenzo

A regalare melodia alla sfilata – che ha avuto la piena approvazione del Direttivo – è stato Lorenzo che con la fisarmonica ha dedicato a ogni modella un motivo “a tema”. A dare invece un guizzo di trasgressione al pomeriggio è stata Valentina, al secolo Giovanni Teti detto Siolot, che ha concluso il pomeriggio con il “giocajouer”, divertenti barzellette e letture a tema. (Fotografie di Elisa e Gianna)