A Rivalta di Torino pulizie di primavera per le “sentinelle dell’ambiente”

A Rivalta di Torino uno striscione per dire grazieA Rivalta di Torino uno striscione per dire grazie

RIVALTA di TORINO – Pulizie di  primavera per gli Ecovolontari Rivaltesi onlus e i Volontari Civici di Rivalta di Torino che ieri, sabato 25 febbraio, hanno “affrontato” la trafficata via san Luigi nel tratto che si snoda dalla rotonda compresa fra le Sp 6 e  Sp 175 e la rotatoria che, fra le Sp 143 e 174, è da qualche tempo amorevolmente curata dagli Ecovolontari.

L’intervento

Una trentina di persone fra Ecovolontari, Volontari Civici e ospiti del Dojrone si sono divisi fra campi e prati per raccogliere in tutta sicurezza non gli innumerevoli e giganteschi abbandoni di un tempo che necessitavano di camion dotati di “ragni” per la raccolta ma i piccoli rifiuti lanciati da auto in corsa o portati dal vento. Cartacce, borse e bicchieri di plastica, pezzi di cartone, bottigliette di vetro e, unico abbandono di una certa dimensione, parti rottamate di auto hanno così preso la via dei punti di raccolta, mentre le fermate degli autobus venivano ripulite dalla terra accumulata a bordo via e dalle erbacce che vi erano cresciute.

Gli “aiutanti”

Accanto ai volontari per fornire assistenza, imprestare seghe da legno e da ferro, bidone del verde e carriola oppure solo per salutare e ringraziare sono stati il nonno vigile che presta la sua opera al Villaggio Sangone e tanti altri rivaltesi, pronti a supportare e a incoraggiare, mentre le Gev, Guardie Ecologiche Volontarie in convenzione con il Comune, presidiavano l’ambito dell’intervento accanto alla Polizia Locale, occupata a garantire la sicurezza di tutti i partecipanti. Adesso, dell’intervento di sabato, su via San Luigi restano campi e fossi ripuliti, un piacevole senso di ordine che rassicura e uno striscione che ringrazia chi deciderà di non sporcare più.