A Rivalta altri sei mesi del semaforo “Vista red” Colaci, opposizione in comune, contro la scelta del comune

Il semaforoIl semaforo

RIVALTA – L’amministrazione comunale ha rinnovato il contratto con la società che noleggia al comune il semaforo “Vista red”. E’ stata approvata la delibera con la quale il comune rinnova la licenza per altri sei mesi per un importo di quasi 5mila Euro.

L’opposizione contesta la scelta

Scrive in una nota Michele Colaci: “Finita la campagna elettorale anche il sindaco, Nicola de Ruggiero cade in tentazione e, per risolvere facilmente i problemi del bilancio comunale, decide di mettere le mani nelle tasche dei cittadini. In campagna elettorale era stato più volte dibattuto
il problema del semaforo “Vista red” collocato all’intersezione fra via Giaveno,via Piossasco e via Nenni. Dai cittadini veniva percepito in maniera molto negativa definendolo solamente un modo
per fare cassa; teoria peraltro confutata dai dati“. “Sempre in campagna elettorale – scrice Colaci- veniva detto che in quel luogo, finalmente, avrebbe dovuto prendere forma la rotonda prevista dal piano regolatore,risolvendo in maniera definitiva il problema del deflusso del traffico e chiudendo la questione antipatica delle multe a scopo cassa“.

Poi si domanda il capogruppo “E della rotonda, fra l’altro, già pagata dai cittadini con gli oneri di urbanizzazione? Nessuna traccia,tutto questo può attendere. Stesso discorso, immagino, per l’intersezione via Einaudi-via Grugliasco, anche qui viene confermata la tassa occulta“.