Rivalta, l’urbanistica al centro della campagna elettorale Il nuovo insediamento a Rivalta Centro fa discutere

A Rivalta il "polmone verde" di via Di VittorioA Rivalta il "polmone verde" di via Di Vittorio

RIVALTA  – Si parla in  ancora in questi giorni della nuova area edificabile di Rivalta Centro. Prima Pro Rivalta adesso alcune liste che si presenteranno alle prossime elezioni comunali pongono l’accento su un’operazione edilizia notevole per spazio. La costruzione  di 62 nuovi alloggi in gruppo di palazzine nel centro di Rivalta, dove ora sorgono alberi alla confluenza di via XX Settembre con via Di Vittorio a Rivalta sono il tema della discussione. Per il sindaco Mauro Marinari  la variante è di modesta entità, i piani degli edifici saranno solo due e gli alloggi costruiti  non più di trentacinque.

Il Piano Regolatore

Chi contrasta l’opera rileva che l’area verde prevista, di 3 mila metri quadrati sia stata eliminata, ed inglobata nel parcheggio e inoltre privata della sua destinazione a verde e ceduta al Comune. Una nota di disapprovazione è sul fatto che le aree di destinazione ad uso pubblico per servizi per la collettività che saranno ridotte di 1653 metri quadrati. In realtà l’originario Piano Regolatore, approvato dall’amministrazione precedente, prevedeva per il terreno 1936 metri quadrati di cubatura che consentivano tranquillamente l’esecuzione del PEC (Piano Esecutivo Convenzionato) per 17 villette da 110 metri quadrati ciascuna e del parcheggio pubblico, grazie ai relativi oneri di urbanizzazione di 290 mila euro.