Rivoli, Art1 Movimento Democratici e Progressisti presenta il suo programma

Rivoli, nasce il movimento "Art.1 – Movimento Democratici e Progressisti"Rivoli, nasce il movimento "Art.1 – Movimento Democratici e Progressisti"

RIVOLI – Il neo-nato Art1 Movimento Democratici e Progressisti di Rivoli ha incontrato per la prima volta una delegazione del PD. Nonostante il dichiarato appoggio e sostegno alla maggioranza fino alla fine del mandato nel 2019, i consiglieri hanno presentato le linee che intendono seguire per i prossimi due anni.

Le aree di interesse dei consiglieri

Sono state individuate aree di interesse primario del programma dell’Art1 Movimento Democratici e Progressisti. La nuova formazione politica è composta dai consiglieri Eloisa Pasqualotto, Antonietta Barrina, Francesco Sammartano  e Massimiliano Montaruli, i quali hanno avanzato le loro proposte. Di fondamentale importanza è, infatti, la centralità dell’indirizzo politico nel Consiglio comunale così da favorire uno svolgimento sempre più proficuo dei lavori, a cui si aggiunge la necessità di definire un crono-programma certo e verificabile, accelerando i tempi delle linee guida e delle varianti al Piano Regolatore. Per le politiche sociali e lavoro il Gruppo richiede una definizione dei tempi certa e di aggiornamenti continuo, proponendo una maggior sinergia tra gli enti deputati alle politiche del lavoro, CPI, Patto territoriale e Ufficio del Lavoro. Prioritario è anche il tema dell’istruzione. “Si valorizzino le strutture che già hanno superato i test di verifica statica e sismica – dichiarano dal Movimento -. Si ritiene prioritaria la ridefinizione degli spazi all’interno della Scuola Levi, che rispetta con la Freynet e la Don Milani i moderni standard di sicurezza, per la creazione di un Polo di eccellenza. Gli asili nido sono e devono restare comunali, no alle esternalizzazioni”. Altro punto d’interesse è la possibilità di puntare ad un Polo Culturale di valore e di esercitare un’attenta verifica di manutenzione e di aggiornamento sulle partecipate comunali tra cui Cidiu e l’Istituto Musicale.