Rivoli contro il bullismo e il cyberbullismo

Rivoli, consiglio comunaleRivoli, consiglio comunale

RIVOLI – Il 7 febbraio è la giornata nazionale contro il bullismo. Una lotta  che però non si limita a una sola giornata, ma che coinvolge ormai sempre più istituzioni nel tentativo di ostacolare  ogni forma di bullismo e cyberbullismo. Con questo scopo i consiglieri del Movimento Cinque Stelle di Rivoli hanno presentato una mozione.

Una mozione per sensibilizzare i ragazzi

Il bullismo interessa sempre più i nostri ragazzi – esordisce così la consigliera Carlotta Trevisan che illustra la mozione -. La scuola è di primaria importanza nella formazione dei giovani. Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di promuovere la sensibilizzazione, informandoli e proponendo iniziative, e di costituire un tavolo di lavoro con il Tribunale del lavoro, ASL e la Polizia Urbana, collaborando con altri Enti per guidare i ragazzi”.

Il parere favorevole dei Gruppi Consiliari

La mozione ha trovato il favore degli altri Gruppi Consiliari. “Siamo favorevoli al tema –  dichiara la consigliera del Partito Democratico Emma Amore -. Nel comune di Rivoli ci sono diverse collaborazioni in atto, ad esempio con il commissariato che organizza appuntamenti e iniziative nelle scuole. Nella scuola Gobetti vengono organizzati annualmente incontri con la polizia postale. Il Comune è già attivo”. La consigliera Federica Vacca avanza un’ulteriore proposta, ovvero invitare e coinvolgere le famiglie agli eventi: “Manca la comunicazione scuola-famiglia. Si dovrebbero invitare i genitori agli eventi pubblici”. La mozione, approvata all’unanimità da tutte le forze politiche rivolesi, prevede di costituire un tavolo di lavoro al fine di avere linee di azione condivise con tutto il territorio metropolitano.