Rivoli, dal vandalismo al parco Salvemini ai suggerimenti per migliorare il FIVA: ecco le interrogazioni orali

Rivoli, consiglio comunaleRivoli, consiglio comunale

RIVOLI – Giovedì 4 maggio presso il palazzo civico in via Capra si è tenuta la seduta straordinaria del consiglio comunale. Durante la consueta ora dedicata alle interrogazioni orali sono stati discussi diversi temi presentati dai gruppi consiliari dell’opposizione.

Atti vandalici al parco Salvemini

Nel Parco Salvemini si  sono stati verificati degli atti vandalici. A portare questo tema all’attenzione dell’amministrazione sono i consiglieri di Forza Italia Alfonso Lettieri e Francesco Senatore. “Il 4 aprile il comitato di quartiere ha inviato una lettera chiedendo la chiusura serale e notturna del parco Salvemini in considerazione dei numerosi atti vandalici avvenuti – sostiene il consigliere Francesco Senatore-. Si intende procedere alla chiusura serale oltre all’installazione di telecamere come deterrente?”. A rispondere è l’assessore Massimo Fimiani che comunica l’intenzione di verificare la fattibilità della chiusura serale. “Abbiamo chiesto un preventivo che verrà consegnato a breve, per poi partire con la prossima gara d’appalto. C’è qualche problemino di fatto, in quanto quando si chiude il parco bisogna controllore che non ci sia nessuno dentro. Nelle prossime settimane verificheremo tutto ciò“.

Il Mercato Europeo

Lo scorso 17-18-19 marzo si è svolto il Mercato Europeo, una manifestazione che vede la partecipazione e l’allestimento di stand provenienti da ogni parte d’Europa. I consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno però rilevato delle criticità durante lo svolgimento dell’evento, chiedendo dunque il contributo dell’assessore. Una delle problematiche riscontrate riguardano la raccolta rifiuti durante queste tre giornate, in quanto CIDIU a causa della folta presenza di cittadini ha avuto diverse difficoltà. “Sono stati usati piatti e bicchieri non compostabili. Inoltre ai molti cittadini presenti non sono state fornite informazioni turistiche – segnala inoltre il consigliere Giovanni Verna -. Non si ritiene necessario di chiedere agli organizzatori di usare piatti e bicchieri compostabili, alla CIDIU di passare maggiormente e di coinvolgere TurismOvest e la Proloco per promuovere il patrimonio artistico e culturale?”. L’assessore Paolo De Francia ha risposto mostrando la sua disponibilità a porre rimedio alle criticità riscontrate. “Per l’utilizzo di strumenti compostabili mi sembra una richiesta più che sensata che inoltrerò agli organizzatori. Per quanto riguarda il passaggio della CIDIU, in quei giorni sono andato personalmente a vedere i punti più sensibili. Non ho ricevuto lamentele consistenti. In occasione della prossima manifestazione chiederemo di aumentare i passaggi alla CIDIU. Per il punto informazione, invece, nel 2016 e nel 2017 TurismOvest ha ritenuto di mantenere il punto informazione chiuso. Un errore secondo me. Il prossimo anno sarà aperto. Mentre la Proloco è coinvolto già da due anni, tra i banchi infatti avviene la sfilata del gruppo storico”.

Pane Sospeso

Risale a maggio 2015 la mozione che prevede di raccogliere le adesioni delle panetterie che desiderano partecipare alla manifestazione “Pane Sospeso”. Si tratta, infatti, di prevedere che delle panetterie rivolesi diano ai cittadini che ne hanno necessità del pane avanzato. Il Movimento 5 Stelle ha infatti chiesto in consiglio quali iniziative siano state messe in atto. “In questi due anni ho parlato con l’associazione panificatori – spiega l’assessore Paolo De Franciache da un lato ha dato piena disponibilità a realizzare questo progetto, dall’altra ha sottolineato le perplessità sul fatto che questa iniziativa funzioni. I panettieri conoscono la propria clientela e ritengono che i cittadini non si rechino in panetteria per chiedere se c’è pane sospeso per loro. Entro il 2017 questo progetto prenderà vita. Studieremo una modalità per distribuirlo a casa. Sul territorio ci sono panetterie che donano anche il pane e la pizza non venduti a delle associazioni e spesso e volentieri sono al di sopra delle effettive esigenze“.