Rivoli, Le opere di Ugo Malvano in una mostra alla Casa del Conte Verde 30 anni a Parigi: 1900- 1930

ugo malvano (1) (1)

RIVOLI- La mostra realizzata dal Comune di Rivoli nelle sale della Casa del Conte Verde – in collaborazione con l’Archivio Ugo Malvano e Nella Marchesini – presenta al pubblico una rassegna delle opere di Ugo Malvano (1878-1952), artista torinese attivo dallo scadere del XIX secolo agli anni Cinquanta.

La mostra raccoglie circa 80 dipinti e oltre 50 disegni, che propongono uno sguardo inedito sull’attività del pittore.

Dopo l’Antologica all’Archivio di Stato nel 2006, questa mostra si propone di approfondire come e quanto i lunghi soggiorni francesi abbiano segnato il pittore, di formazione piemontese ma da subito aperto a molteplici esperienze artistico/culturali.

Dopo la parentesi drammatica della Grande Guerra, vissuta prima da entusiasta volontario poi da critico disilluso, Malvano tiene studio a Parigi, espone al Salon d’Automne (1921) e a quello degli Indépendants (1922), organizza una personale nella importante Galleria Chéron (1928). La produzione pittorica riprende dal punto dove s’era interrotta, ma presto – già all’inizio degli anni Venti – sceglie strutture rigorosamente architettate (spesso temi urbani) dove si riconosce, meditato con intelligenza, il modello di Cézanne. “Che bellezza, che amore onesto e entusiasta!”, scrive Malvano all’amico pittore Cino Bozzetti, dopo aver visitato una retrospettiva di Cézanne del ‘29 a Parigi.

I soggiorni di Malvano in Francia cessano nel 1930, anno del matrimonio con la pittrice Nella Marchesini, già allieva di Casorati. Prosegue tuttavia il lavoro, senza soluzione di continuità.
La mostra si conclude con alcuni pezzi di riferimento torinese realizzati nel 1929. Numerose le opere inedite. Completa la mostra un’ampia documentazione biografica (carteggi, fotografie, appunti, ecc.) che mette in luce le vicende storiche e personali che hanno accompagnato e orientato il percorso artistico di Malvano: la passione per la montagna, la guerra, l’impegno politico, le solide amicizie con pittori e intellettuali, i fitti scambi di corrispondenza sui temi dell’arte.

Apertura mostra dal 18 Dicembre 2015 al 17 Gennaio 2016 presso la Casa del Conte Verde a Rivoli. Orari: dal martedì al venerdì 16-19, sabato e domenica 10-13 e 16-19. Ingresso 5 euro, grati con la tessera musei.