Rivoli, niente più spreco alimentare

img_8417

RIVOLI – Durante l’ultimo consiglio comunale, i giovani consiglieri Emma Amore, Carlo Garrone e Mara Grasso, a nome del gruppo consiliare del Partito Democratico, hanno presentato una mozione contro lo spreco alimentare in città, normata dalla legge approvata nell’agosto 2016.

Il comune di Rivoli ha già attuato sul territorio delle iniziative relative alla refezione scolastica e al protocollo sottoscritto con la parrocchia di Santa Maria della Stella e con diversi supermercati al fine di recuperare gli alimenti, riusando delle eccedenze.

Per chi possiede un’attività nel settore alimentare, panifici, gastronomie, farmacie e negozi di abbigliamento diventa più semplice donare le eccedenze a bisognosi ed organizzazioni no profit, e ricevere benefici a livello fiscale”, cita la mozione firmata dai consiglieri Amore, Garrone e Grasso. “Nella pratica, ci sarà la possibilità di avere sconti sulla tassa rifiuti, in misura proporzionale al cibo o al materiale che si è donato, a patto che la donazione sia tracciata e sia possibile fornirne prova”.

La mozione è stata poi approvata all’unanimità dal consiglio comunale. “Ora anche l’amministrazione rivolese sarà al passo coi tempi, rafforzando ancor di più le buone pratiche di civismo”, ha concluso la consigliera Emma Amore.