Rivoli, un viale dedicato a Rocco Scotellaro

L'inaugurazione per l'intitolazione del viale a Rocco ScotellaroL'inaugurazione per l'intitolazione del viale a Rocco Scotellaro

RIVOLI – Rocco Scotellaro, un politico ma anche un poeta. È proprio a questa importante figura italiana che è stato dedicato un viale rivolese. Questa mattina, domenica 28 maggio, il primo cittadino Franco Dessì, il presidente del consiglio comunale Marco Tilelli, alcuni membri della giunta, i membri dell’associazione culturale Lucania Viva, del comitato di quartiere Bastioni e la nipote di Scotellaro, hanno partecipato all’intitolazione di questo viale. Situato nel quartiere Bastioni, tra via Gatti e via XX Settembre, porterà il nome di Rocco Scotellaro, personaggio di grande rilevanza.

Rocco Scotellaro

Nato nel 1923 a Tricarico, Scotellaro divenne presto scrittore e poeta, ma soprattutto un politico italiano. Iscritto alla facoltà di giurisprudenza, inizia ad interessarsi alle attività sindacali, alle condizioni dei contadini, iscrivendosi in seguito al Partito Socialista, e divenendo nel 1946 sindaco della sua città natale. Oltre ad essere un politico, Scotellaro mostrò ben presto le sue doti letterarie, grazie alle quali vinse diversi premi. Oltre alla composizione di poesie, scrisse anche dei romanzi, racconti e persino un’opera teatrale. Tra le sue conoscenze poteva vantare grandi personaggi come Carlo Levi, il quale scrisse anche una prefazione alla sua raccolta di racconti dal titolo “Uno si distrae al bivio”. Rocco Scotellaro morì giovane. A soli 30 anni, fu colpito da un infarto.