Rivoli, scioperi e assemblee a sostegno della mobilitazione sulle pensioni Altri scioperi sono previsti per domani e dopo domani

L'Oerlikon di RivoliL'Oerlikon di Rivoli

RIVOLI – La Fiom-Cgil rende noto che in questi giorni è in corso una campagna di assemblee nelle aziende metalmeccaniche del territorio in preparazione della manifestazione di sabato 2 dicembre sul tema delle pensioni.

Uno sciopero unitario di tutte le sigle sindacali

In questi giorni sta anche crescendo un clima di mobilitazione spontanea: in particolar modo alla Lear di Grugliasco è stato indetto uno sciopero unitario di tutte le sigle sindacali con assemblea, per discutere con i lavoratori sul tema all’ordine del giorno. La partecipazione è stata ampia, con vari interventi che sottolineavano l’inadeguatezza delle regole vigenti per accedere al trattamento pensionistico e alla sua insostenibilità in termini di età di permanenza al lavoro. Altri scioperi sono previsti per domani e dopodomani alla Tyco di Collegno e alla Oerlikon di Rivoli.

Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, e Gianni Mannori, responsabile della Lear per la Fiom-Cgil torinese,dichiarano: «È evidente che sta crescendo il clima in vista della manifestazione del 2 dicembre. I lavoratori in questi anni si sono resi conto che non è sostenibile rimanere al lavoro fino a 70 anni, in particolar modo quando si eseguono mansioni pesanti, che prevedono turnazioni gravose e hanno ripetitività di operazioni con ritmi al limite della sostenibilità. Il fatto che in alcuni posti lo sciopero sia indetto unitariamente la dice lunga rispetto alle scelte che le altre organizzazioni stanno portando avanti su un argomento che non può più essere ignorato da chi intende rappresentare le istanze dei lavoratori».