Rivoli, verranno installate più telecamere di sicurezza La città ha partecipato ad un bando di finanziamento

videosorv

RIVOLI – Un’attesa che dovrebbe terminare a settembre quella del bando periferie a cui ha partecipato, così come altri comuni della cintura, la città di Rivoli. Si è dunque in attesa della convenzione sottoscritta tra il ministero e la città metropolitana. “A quel punto trascorreranno 60 giorni in cui dovremo preparare il progetto definitivo – spiega il sindaco Franco Dessì -. Noi stiamo contattando specialisti del settore per affidare l’incarico e contiamo di farlo a breve così che quando partiranno i 60 giorni, che dovrebbero arrivare a settembre, saremo pronti. Successivamente ci saranno altri 60 giorni per la realizzazione“.

Il progetto per il bando

Un progetto per rendere più sicura la città. È questo lo scopo dell’amministrazione comunale rivolese, che ha ideato “Rivoli in sicurezza e rete”, un progetto che prevede l’installazione di numerose telecamere in città per la sicurezza urbana, ma anche per la lettura automatica delle targhe dei veicoli, collegandole all’archivio dati della Polizia locale, e il controllo degli accessi al centro storico. Un implemento dei servizi per monitorare costantemente la città. Il progetto si è classificato al 38° posto, ottenendo quindi il finanziamento.