Rivoli fa il punto sulle strutture scolastiche: in corso lavori per due milioni di euro Diminuisce il numero degli iscritti e vengono chiusi edifici destinati all'istruzione, ma si valuta la costruzione di una nuova scuola

Rivoli: la Scuola Primaria "Rodari" di Via PaviaRivoli: la Scuola Primaria "Rodari" di Via Pavia

RIVOLI – Edilizia scolastica sotto esame da parte dell’amministrazione comunale di Rivoli, che l’altra sera ha affrontato il tema durante i lavori della Terza Commissione (Istruzione, Cultura, Sport e Problemi Sociali), presieduta da Eloisa Pasqualotto, capogruppo di Art.1–Movimento Democratici e Progressisti.

“I lavori eseguiti ad oggi e quelli che si stanno realizzando sono di grande importanza e ci consentiranno nel giro di qualche anno di sistemare una situazione che andava normalizzata”, ha esordito il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Franco Rolfo, elencando le strutture che in questo periodo sono oggetto di adeguamento e ristrutturazione. “La situazione dell’edilizia scolastica – ha precisato – non è così allarmante come viene dipinta: sono stati stanziati per il settore circa 2 milioni di euro e le opere che stiamo realizzando vanno ad esaurire il piano degli investimenti”.

Partito in ritardo il Piano di dimensionamento

Soltanto dalla fine del 2014 l’amministrazione rivolese ha avviato il percorso per l’attuazione del “Piano di dimensionamento scolastico” richiesto dalla Regione Piemonte già dal 2009. Un anno per definire la soppressione di tutti i Circoli Didattici e sostituirli con la costituzione di quattro Comprensivi. Un altro anno per individuare i plessi da chiudere. Completata la razionalizzazione del settore emerge che quanto a certificati di prevenzione incendi e superamento dei test statici e antisismici il patrimonio delle strutture scolastiche rivolesi fa acqua da tutte le parti. Prende dunque il via un intenso programma di messa in sicurezza che riguarda la stragrande maggioranza degli edifici. E si pone il problema di strutture che, nonostante il lifting, non garantirebbero la sicurezza necessaria, come il caso della Rodari. “E’ stato richiesto uno studio, senza costi, per capire se investire nell’adeguamento del plesso, o se sia più conveniente demolirlo e sostituirlo con una struttura prefabbricata”, ha spiegato il vicesindaco Rolfo.

Urgente una radiografia delle esigenze del settore

Prima di assumere decisioni anche drastiche è però necessario verificare la reali necessità del settore. “Le iscrizioni sono in continua diminuzione, calo delle nascite e incidenza della mobilità hanno impedito la formazione di alcune classi”, ha precisato l’assessore all’Istruzione Franca Zoavo snocciolando i numeri di un settore che vede, per l’anno scolastico 2017-2018, 1.029 iscritti all’”Infanzia” (contro i 1.060 dello scorso anno), 1.802 alla “Primaria” (erano 1.858) e 1.144 alla “Secondaria di I grado” (1.124 nel 2016-2017). “E’ quindi meglio procedere ad un esame della situazione futura, prima di assumere qualunque decisione”, ha concluso Zoavo.

Dall’opposizione la richiesta di documentazione

Per quanto i toni fossero più che pacati, quella dell’altra sera non è certo stata una riunione serena. Numerose, infatti, le proteste dell’opposizione, che ha lamentato la mancata consegna della documentazione necessaria per seguire i lavori. “Anche questa volta non è stato consegnato ai consiglieri il materiale necessario per seguire i lavori: sentire elenchi di nomi e numeri senza disporre dei documenti rende impossibile un lavoro serio e puntuale”, ha lamentato la vicepresidente della Commissione, Silvia Bergonzi, del M5Stelle. Dello stesso tenore l’intervento di Giovanna Massaro, Lista Civica dalla parte dei cittadini, che ha chiesto una scheda riassuntiva sulle condizioni di ogni plesso scolastico. Alla ricerca di risposte che non ha ottenuto anche Emma Amore, del Pd, che di fronte a tante spiegazioni tecniche su come sono state recuperate le risorse per effettuare gli interventi in corso ha ripetutamente chiesto: “Ma che cos’è il Milleproroghe? Qualcuno me lo può spiegare?“.

franco-rolfo