Rochemolles ricorda le valanghe del 1706 Sabato 23 gennaio verrà celebrata la festa votiva

Polskaklimat

BARDONECCHIA – Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio del 1706 a Rochemolles, allora Comune, cadde una serie di valanghe che seppellì quasi i due terzi del paese. Coloro, che si salvarono, si recarono in chiesa per implorare Dio di arrestare quel flagello che ancora minacciava per le continue ed abbondanti nevicate. Tutti i presenti promettevano di perpetuare un voto solenne a S. Emerenziana, segnata in calendario il 23 gennaio, giorno in cui cadde un’altra valanga.

Questo voto fu formalizzato con un atto pubblico dall’allora sindaco Francesco Vallory, dal parroco Jean Faure e da ben 56 capifamiglia. L’atto, scritto in francese, fu consegnato a Monseigneur George Fantin, Abbé et Prevost de st.Laurent d’Oulx.

I nativi di Rochemolles non si sono dimenticati di questa promessa e sabato 23 gennaio verrà celebrata la festa votiva, presso la chiesa parrocchiale di S.Ippolito, alle 10,30  con la Santa Messa, la lettura del Voto e la distribuzione del Pane Benedetto.