A Rosta un’occasione di lavoro con un bando del Cidiu Morabito: "Abbiamo assima attenzione alla creazione di posti di lavoro"

Mimmo Morabito

ROSTA- Il Comune di Rosta, nell’ambito della partecipazione ai progetti promossi dai Comuni dalla Zona Ovest di Torino, ha aderito al “bando per tirocini Cidiu” relativo all’attivazione di alcuni tirocini formativi a tempo pieno della durata di sei mesi, presso l’azienda Cidiu Servizi S.r.l. rivolti a disoccupati residenti nel comune di Rosta; al Comune di Rosta è stato riconosciuto un posto.

I profili professionali per cui avviene la selezione sono quelli di raccoglitore e di netturbino.
I tirocini formativi hanno una durata massima di sei mesi, il compenso è pari ad Euro 700 mensili, integrato da un ulteriore benefit consistente nell’erogazione di buoni pasti nei giorni lavorati.
Al termine del tirocinio i soggetti verranno valutati e, sulla base del punteggio ottenuto, entreranno a fare parte delle graduatorie aziendali per eventuali future assunzioni a tempo determinato da parte di Cidiu Servizi; inoltre il bagaglio di competenze acquisito potrà rappresentare un’opportunità per proporsi autonomamente ad altre aziende private del settore. I soggetti vengono impiegati in affiancamento e non in sostituzione ai dipendenti di Cidiu Servizi spa nei servizi normalmente programmati e questo per garantire la valenza formativa dell’esperienza.

Le domande di partecipazione, che dovranno essere depositate presso l’Ufficio Servizi Sociali nei giorni di apertura al pubblico (lunedì e giovedì dalle ore 09:00 alle 12:15) e verranno inviate a Zona Ovest che convocherà i candidati con i requisiti, per un approfondimento conoscitivo. Successivamente i candidati saranno selezionati da Cidiu che, tramite Zona Ovest attiverà la procedura di avvio Tirocinio, raccordandosi con il Comune di riferimento.

Siamo soddisfatti di aver aderito ad un’iniziativa così importante per i nostri disoccupati” spiega l’Assessore al Lavoro Chiara Iglinamettendo delle risorse sul piatto per permettere concretamente a qualche concittadino la fattiva ricerca di occupazione. Ringraziamo CIDIU per la collaborazione e la Zona Ovest di Torino per il sostegno e la realizzazione del progetto. Oggi un nostro concittadino potrà aderire ad un progetto concreto di occupazione e di ricerca di lavoro, con una effettiva retribuzione”. Dice il Sindaco Domenico Morabitoavevamo promesso massima attenzione alla creazione di posti di lavoro” spiega “aderendo a progetti come PRATICO o come il presente andiamo a rendere effettivo quell’impegno, destinando delle risorse per permettere delle politiche concrete di ricerca del lavoro”.

“Un impegno che ha una doppia utilità: per un rostese quello della ricerca di occupazione, e per il nostro paese quello di una presenza costante sul nostro territorio” conclude Iglina. Con l’augurio che tale iniziativa possa essere il punto di partenza per un nuovo futuro per un nostro concittadino.

I requisiti minimi per l’ammissione sono quelli del progetto P.R.At.I.C.O

1) Disoccupato/a con almeno 25 anni compiuti
2) Essere residente nel Comune di Rosta
3) Avere un’attestazione ISEE – uguale o inferiore a 25.000 euro.
4) Essere Disoccupato iscritto presso un Centro per l’impiego e di non aver attivato il “Buono servizi Lavoro” della Regione Piemonte o il programma Garanzia Giovani, oppure di averlo già concluso alla data di presentazione della domanda.
5) Essere privo di requisiti per accedere agli ammortizzatori sociali (NASPI, altre forme di sostegno al reddito pubbliche) ovvero di esserne privo alla data di presentazione della domanda. Sono invece ammessi i percettori di RE.I (reddito di inclusione).
6) Non aver partecipato, dal 01/01/2017 alla data di presentazione della domanda ad altri progetti promossi dai Comuni della Zona Ovest di Torino con percezione di reddito/indennità.
7) Non aver mai partecipato a progetti P.R.At.I.C.O.
8) Non sono ammissibili al progetto due persone appartenenti allo stesso nucleo famigliare.