Rubiana: Tavolo di Lavoro tra istituti scolastici, imprese ed enti del territorio Approfondire e migliorare i progetti di alternanza Scuola-Lavoro

I presenti al Tavolo di Lavoro organizzato da DAI Impresa sull'alternanza Scuola-Lavoro a Rubiana lo scorso 8 marzoI presenti al Tavolo di Lavoro organizzato da DAI Impresa sull'alternanza Scuola-Lavoro a Rubiana lo scorso 8 marzo

RUBIANA – Fare sistema tra il mondo dell’istruzione e quello dell’imprenditoria per poter impiegare al meglio le opportunità offerte dall’alternanza Scuola-Lavoro. È l’obiettivo che si è posto lo scorso 8 marzo a Rubiana il Tavolo di Lavoro, convocato e patrocinato dal gruppo di imprenditori DAI Impresa, insieme ad A.Ge. Piemonte ed Echos Communication.

Gli scopi del Tavolo di Lavoro

Nella splendida cornice di Villa Tabusso si sono confrontati Istituti scolastici, imprenditori ed Enti territoriali, delle Associazioni e delle Unioni di Comuni di buona parte della Cintura Ovest di Torino. La serata aveva una scopo in primo luogo informativo, grazie anche all’intervento del dottor Franco Peretti dell’Ente Formazione Addestramento Lavoratori, che ha inquadrato il tema concentrandosi sui tre soggetti della legge: la scuola, l’impresa e gli studenti.

Si proponeva inoltre di stimolare il dibattito sulle recenti esperienze maturate dagli istituti, ponendo l’accentato tanto sui vantaggi, anche educativi, che sulle criticità emerse nel breve periodo di “sperimentazione”. I soggetti convocati da DAI Impresa hanno stabilito di continuare il lavoro di confronto per concretizzare una rete progettuale sul tema dell’alternanza. Il prossimo appuntamento è in programma per il mese di aprile.

I presenti al Tavolo di Lavoro DAI Impresa

L’apertura dell’incontro ha visto l’Amministratore delegato di DAI Impresa Gianluca Blandino, nonché Sindaco di Rubiana, fare gli onori di casa, insieme a Luisa Casa di A.Ge. Piemonte che ha contestualizzato il perché del Tavolo di Lavoro.

La parola è poi andata all’Assessore all’Istruzione e al Sociale del Comune di Rubiana Cecilia Bo, che ha sottolineato l’importanza del ruolo dei Comuni come possibili coordinatori di studenti, istituti e imprese per le diverse esperienze di alternanza scuola-lavoro.

Hanno ribadito la loro disponibilità e interesse le Unioni dei Comuni, rappresentati da Ivano Fucile dell’Unione dei Comuni Valle Susa e da Luigi Monge e Vladimiro Colombo dell’Unione dei Comuni Montani della Val Sangone. Posizione condivisa anche da Giovanna Filograno della Fondazione Magnetto, Anna Abburrà del Con I.S.A., Giuseppe Lampitelli del Centro Interaziendale per la Formazione e Innovazione ed Elisa Trovò del Forum Regionale delle Associazioni dei Genitori.

Le imprese al Tavolo di Lavoro DAI Impresa

Numerosi gli imprenditori e dei delegati delle aziende intervenuti: Oscar Bonù di AGLA spa, Gianbeppe Panicco di Ilmed Servizi sapa, Stefano Fontan di Ideasystem srl, Marco Jacod – curatore del progetto Hangar 25 – l’architetto Massimo Brighenti di UDesign e l’avvocato Silvia de Bortoli.

Gli istituti rappresentati al Tavolo di Lavoro DAI Impresa

Diversi i gli istituti presenti nella cornice liberty: il Liceo Norberto Rosa di Susa-Bussoleno e dell’Istituto Des Ambrois di Oulx, rappresentanti dai professori Ciro Fontanella e Pietro Ainardi. L’I.I.S.S. Enzo Ferrari di Susa con i professori Paolo Giuffrè e Mauro Torchio, il Liceo Charles Darwin di Rivoli-Sangano con la professoressa Ottavia Cordera e l’I.I.S.S. Giulio Natta di Rivoli con il professor Giovanni Coppola.