Partiti da Sanremo i 450 piloti della HardAlpiTour 2017. Arriveranno a Sestriere domenica dopo una motocavalcata di 900 kilometri La "Dakar delle Alpi", giunta alla 9^ edizione e organizzata da Corrado Capra di Over2000Riders, alza ancora l'asticella

Corrado Capra dà la partenza dell'edizione 2016 della HardAlpiTourCorrado Capra dà la partenza dell'edizione 2016 della HardAlpiTour
 SESTRIERE –  Nel 2009 partirono  in 12, nel 2010 in 30, nel 2011 in 100. Per l’edizione 2017 della HardAlpiTour  è record d’iscrizioni:  oltre 450 piloti partecipano alla nona edizione  edizione di quella che ormai è diventata la “Dakar delle Alpi”. Un motocavalcata giorno e notte, in stile  moto – adventouringspecialità riconosciuta da FMI, la FederMoto diventata un appuntamento immancabile per i motociclisti appassionati di sterrato che per  oltre il 70% sono provenienti da paesi di tutta Europa, e rendono questo evento tra i più rappresentativi a livello internazionale.
La novità più importante di questa edizione è la sede di partenza: la HAT 2017 ha preso il via questa mattina dal mare di Sanremo e si concluderà domenica 10 settembre, come da tradizione, nella cornice delle montagne della Alta Valsusa al Colle del Sestriere. Di fatto quindi una  Sanremo-Sestriere, un viaggio avventura mare-monti, che unisce due località già legate da una prestigiosa tradizione motoristica a 4 ruote.
Tutto merito del torinese Corrado Capra e del suo Team Over200oRiders che anno dopo anno h acreduto e sviluppato questo evento  per 2 ruote tassellate pressoché unico, grazie anche al patrimonio unico di strade ex militari d’alta quota delle Alpi Occidentali, che trovano in Valsusa il loro massimo sviluppo, insiueme alla Provincia di Cuneo, a partire dalal “Via del Sale”, ovvero la Limone-Monesi, che ne fanno ogni anno meta turistica di motociclisti che arrivano da tutta Europa.

Al via nomi importanti del mondo moto-avventura, sia giovani promesse che si sono fatte notare nei più nei rally più recenti, come Merzouga e Transanatolia, ma anche storici piloti che hanno partecipato a diverse edizioni della mitica Dakar: ai più giovani Manuel Lucchese, Livio Metelli, Francesco Catanese, Ottavio Missoni, si affiancheranno le ‘vecchie’ glorie Maurizio Sanna, Bruno Birbes e Claudio Mana. In corsa anche il qatariota Ahmed Fahad Al-Kuwari, pilota di livello internazionale.

A Corrado Capra chiediamo quali sono le altre novità della HAT2017 

“Abbiamo scelto Sanremo come sede di partenza per proporre sia ai piloti che ai loro famigliari  nuovi motivi di interesse e di svago che questa città può offrire: dalle spiagge al Casinò, agli eleganti negozi del centro storico.  Inoltre, il primo tratto di percorso si sviluppa nell’entroterra  ligure, attraverso i suggestivi comuni di Bajardo, Apricale e Pigna e offrirà ai partecipanti nuovi stimoli di guida in una zona poco toccata dagli itinerari classici.

Ma il cuore della HAT2017 resta lo straordinario sistema di strade sterrate ex-militari d’alta quota che corrono lungo il confine Italo-Francese e sulle Alpi Occidentali sarà come sempre la spina dorsale dei percorsi della HardAlpiTour 2017. Gli itinerari sono ancora una volta distinti in tre livelli:  Extreme con 880 kilometri di percorrenza, Classic (520 Km) e Discovery (360 Km).

Più che un rally in moto, la nostra idea è quella di rappresentare la proposta di un viaggio attraverso le Alpi di Piemonte e Liguria pensato come occasione per condividere con altri la comune passione della guida della moto al di fuori di ogni ambizione agonistica e nella riscoperta della cosiddetta “viabilità minore” a partire dai percorsi sterrati su strade a fondo naturale. Autonomia e responsabilità sono due delle parole d’ordine di questa manifestazione: ogni partecipante, infatti, riceverà le informazioni per valutare liberamente i tracciati che potrebbe seguire per raggiungere i previsti punti di ritrovo e assistenza, ma questi saranno scelti e percorsi sotto la personale responsabilità di ognuno”.

Sono confermate anche in questa nona edizione la presenza di team rappresentativi di Yamaha, Honda e Bmw. E al via ci sarà il nuovo scooter della casa svizzera Quadro Vehicles con le sue 4 ruote basculanti: tre equipaggi formati da membri dell’azienda e da clienti con i propri mezzi nella versione ‘limited edition’ Steinbock, pensata per il turismo a lungo raggio e accessoriata per il fuoristrada, guideranno sul percorso della HAT Classic per dimostrare la sua versatilità nelle condizioni più difficili.

Per gli appassionati cultori del mondo enduro una chicca sarà la presenza del bellissimo concept adventure Yamaha T7 che sarà esposto a Sanremo e Sestriere per essere ammirato da tutti gli appassionati della moto.  Main Partner di HAT2017 sarà ancora una volta la Yamaha, affiancata da Garmin che fornisce i navigatori GPS.

Un momento della HardAlpiTour 2016

Un momento della HardAlpiTour 2016

L’arrivo in Valsusa a Sestriere domenica 10 settembre

 

  • Dalle ore 12.00 alle 16.00 arrivo a Sestriere al Palazzetto dello Sport: termine delle tre HardAlpiTour con HAT Sponsor
  • Dalle ore 12.00 alle ore 16.00 ritiro attestato partecipazione, sosta presso locali del Palazzetto dello Sport con ristoro per tutti partecipanti
  • Dalle ore 17.00 alle ore 18.00 premiazione dei partecipanti rappresentanti delle categorie che hanno concluso la manifestazione  e chiusura  della 9a HardAlpiTour.