Sant’Antonino, parte alla grande la festa patronale Venerdì 2 settembre cena piemontese e Luna Park

sant'antonino alpini 1

S.ANTONINO – Non poteva cominciare meglio la festa patronale. Una calda serata, un pubblico attento e numero e la Fanfara ANA Valsusa sono stati gli ingredienti della prima serata della festa di Sant’Antonino. La Fanfara, dopo una breve sfilata da Piazza della Pace a Piazza Martiri, ha preso posto sul sagrato. Hanno portato i saluti il sindaco Susanna Preacco che ha illustrato il programma della festa e il presidente della Pro Loco Maria Pennone. La Pennone ha ringraziato il comune, le associazioni e i volontari che in questi giorni daranno vita alla festa in più occasioni, il presidente ha poi salutato i presenti dal parroco don Sergio Blandino, al Consigliere regionale Antonio Ferrentino al Presidente degli Alpini Giancarlo Sosello. Prima del concerto l’ingegner Mimmo Arcidiacono, consigliere della sezione ANA, e il Capo Gruppo Michele Franco hanno chiesto un minuto di silenzio per le vittime del terremoto. I musici diretti dal Maestro Danilo Bellando hanno eseguito bravi di musica leggera, colonne sonore di film e marce militari per uno spettacolo concertistico che ha coinvolto la piazza. Per l’inno nazionale la bacchetta è stata offerta alla maestra della Società Filarmonica Santa Cecilia.

Questa sera, venerdì 2, alle ore 18 ci sarà l’apertura delle mostre di pittura nelle vetrine dei negozi. Alle ore 19,30 apertura dello stand gastronomico della Pro Loco in Piazza Pace con cena piemontese. Rallegrerà la serata il gruppo musicale “Orchestra Luca Panama”. Ore 21 in piazza Don Cantore apertura del Luna Park.